fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

RaVdA: incompensibile atteggiamento dai sindacati dei forestali

L’Assessorato Agricoltura della Regione autonoma Valle d’Aosta replica alla nota con la qualeiI sindacati che rappresenano gli operai forestali hanno negato di aver mai avallato le decisioni assunte dall’Ente rispetto alle selezioni per i cantieri forestali 2018.

L’Assessorato scrive in una propria nota di prendere atto con stupore delle affermazioni sindacali circa il piano assunzioni dei cantieri forestali.
Nello 
specifico l’Assessorato sottolinea che: “tra le motivazioni legate alla volontà di provvedere ad una nuova graduatoria per l’assunzione del personale, vi è la considerazione che la vigente graduatoria necessitava di essere aggiornata, anche in considerazione del fatto che era stata stilata nel 2011. È stato fatto osservare che la graduatoria in essere sarà aggiornata con gli stessi criteri di selezione già oggetto di precedente concertazione con le organizzazioni sindacali e che pertanto non vi sarà alcun pregiudizio rispetto a requisiti concernenti anzianità di servizio, corsi professionali, età anagrafica e altro che non rischiano quindi di essere perduti ma potranno ulteriormente valorizzare le competenze maturate negli anni dal 2011 ad oggi da parte del personale già coinvolto“.
Sulla questione piani straordinari, scrive la Regione che “si pone la questione sul piano prettamente politico, poiché allocando risorse nell’ambito degli ordinari capitoli di bilancio di cui alla leggi regionali 44/89 e 67/92, ci si pone l’obiettivo di ricostruire un settore in termini ordinari anche al fine di dare maggiori garanzie occupazionali e consolidando in una visione più lungimirante e a lungo termine la manutenzione del territorio, nonché le professionalità e competenze acquisite dagli addetti del settore, che necessitano di una piena valorizzazione“.
Infine, in relazione al
l’apertura di un tavolo di confronto, strumento previsto dal contratto collettivo nazionale di lavoro, l’Assessorato riconferma la proprioa piena disponibilità:D’altronde la stessa legge regionale 44/89 prevede espressamente che il piano degli interventi dei cantieri forestali sia portato a conoscenza delle organizzazioni sindacali prima di essere sottoposto all’approvazione da parte della Giunta regionale, procedura che sarà puntualmente seguita“.

© 2020 All rights reserved.