fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

RicordAosta: 2 marzo

Il 2 marzo 1796 morì, a Saint-Vincent, l’abate Jean-Baptiste Perret, noto per aver scoperto la Fons salutis.

Fons salutis è il nome scelto per la salutare sogente delle acque di Saint-Vincent. Nel 1770, il Perret, avendo notato che le mucche erano interessate all’acqua sorgiva sgorgante da rocce micacee tinte di rosso, scoprì che l’acqua della fonte era ricca di bicarbonato, acido carbonico, solfato sodico e cloruri. L’abate, acquistata la sorgente, fece approfondite analisi e, da queste, risultò che l’acqua di Saint-Vincent poteva essere patentata come diuretica e purgante.
Nel 1808, la proprietà della sorgente venne ceduta dall’abate Perret alla Parrocchia, che a sua volta, nel 1820, la cedette al Comune dietro compenso di 50 lire. Nel 1826, inoltre, il direttore della miniera di Pesey, eseguendo lavori di miglioria e facendo scavi a un livello inferiore, scoprì una seconda sorgente che fonriva 176 litri d’acqua minerale ogni 24 ore. Grazie a questa scoperta e alla nomea che l’acqua termale di Saint-Vincent stava acquisendo, l’amministrazione locale decise di effettuare importanti lavori di miglioramento della struttura termale e di potenziamento dei trasporti. In aggiunta, nel 1842 il Comune fece erigere uno stabilimento di bagni pubblici d’acqua semplice con l’aggiunta di un Casinò, nelle cui sale si svolgevano concerti e balli. Circa vent’anni dopo, in considerazione del sempre maggior numero di utenti, venne realizzato uno Stabilimento Idroterapico.
Dopo la fine della seconda Guerra mondiale, nel 1946 fu ripreso il progetto del Casino, già in parte sperimentato nel 1921. Porto alla nascita del Casino de la Vallée.

© 2020 All rights reserved.