fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

A Courmayeur, quasi 400 sfollati dalla Val Ferret

Alle ore 19 di martedì 7 agosto, il Centro Operativo Comunale del Comune di Courmayeur ha fatto il punto della situazione a seguito delle operazioni di evacuazione e di messa in sicurezza della Val Ferret dopo a colata detritica di lunedì 6 agosto.




I lavori di apertura di un varco sono proseguiti per tutto il giorno con l’utilizzo di mezzi scavatori. Il varco, quando terminato, sarà ad utilizzo esclusivo dei mezzi di soccorso e comunali per le operazioni connesse alla messa in sicurezza del territorio. Il Comune di Courmayeur ha attivato, per la notte, un servizio anti sciacallaggio, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri. Le operazioni di sgombero continueranno, nei prossimi giorni, al fine di liberare la strada comunale e riportare la situazione alla normalità.
Presso il centro di accoglienza allestito al Forum Sport Center di Dolonne sono stati censiti nel corso della giornata oltre 400 sfollati. 140 si fermeranno a dormire all’interno del centro di accoglienza appositamente allestito, mentre gli altri hanno trovato altre soluzioni o sono tornati presso le proprie abitazioni.
A seguito di confronto con gli organi competenti non risultano ulteriori segnalazioni di dispersi.
Nella prima mattinata di mercoledì 8 agosto, sarà effettuato un sopralluogo per verificare la possibilità di aprire eventuali accessi controllati collegati alla criticità, tra cui l’eventuale recupero delle auto rimaste bloccate nella Val Ferret. Le disposizioni per il recupero dei mezzi e l’orario saranno dati direttamente agli interessati dalla Protezione Civile.
L’Amministrazione comunale di Courmayeur rivolge alla popolazione, che si è adoperata con azioni di solidarietà e di os- pitalità delle persone coinvolte mettendo a disposizione gratuitamente alloggi e quanto necessario, il proprio ringraziamento.




Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.