fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Lucia Ravagli Ceroni nuovo direttore UniVdA

Ravagli Ceroni, 54 anni, laureata in Matematica all’Università di Torino, era dirigente della Struttura Concorsi e incentivazione della Regione autonoma Valle d’Aosta.
Nella sua carriera, è stata insegnante di matematica al Liceo Scientifico Pont-Saint-Martin e al Liceo scientifico Bérard e all’Istituto geometri di Aosta; consulente tecnico-finanziario al Servizio sanità e tutela sanitaria, analista di organizzazione e metodo al Servizio regionale sanità e tutela sanitaria dell’ambiente, capo del Servizio organizzazione e direttore della Direzione sviluppo organizzativo della Regione autonoma Valle d’Aosta.

Il Consiglio dell’Università, riunito giovedì 30 maggio, ha nominato anche i componenti del gruppo di lavoro “Offerta formativa” e approvati i bandi per l’ammissione degli studenti

Il gruppo di lavoro “Offerta formativa” è finalizzato ad effettuare gli approfondimenti necessari allo sviluppo strategico dell’offerta formativa dell’Ateneo valdostano sulla base di quanto costruito finora e al contempo con uno sguardo rivolto a possibili nuovi scenari.  Fanno parte del gruppo di lavoro Maria Grazia Monaci e Marco Alderighi, direttori di dipartimento dell’Univda, Teresa Grange, delegata rettorale per l’internazionalizzazione e titolare della Chaire Senghor de la Francophonie, Angelo Massimo Zanetti, rappresentante dei ricercatori in seno al Consiglio Univda, Annibale Salsa, membro designato dalla Giunta regionale in seno al Consiglio Univda, Fabio Truc, fisico con importanti collaborazioni all’estero e Pietro Passerin d’Entrèves, già rettore dell’Università della Valle d’Aosta.

Durante la seduta sono stati inoltre scelti i componenti della Commissione etica di Ateneo a seguito delle manifestazioni di interesse pervenute: Riccardo Jans, avvocato dirigente dell’avvocatura della Regione autonoma Valle d’Aosta, Domenico Palmas, presidente dell’Ordine degli avvocati della Valle d’Aosta e Marina Pompameo, dirigente scolastica in quiescenza. Tra le finalità dell’organo il monitoraggio dell’applicazione del Codice etico.

Nel corso della riunione sono stati approvati i bandi per l’ammissione degli studenti per l’anno accademico 2019/2020 ai corsi di laurea in Scienze e tecniche psicologiche, Scienze politiche e delle relazioni internazionali, Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Lingue e comunicazione per l’impresa e il turismo, alle lauree magistrali in Economia e politiche del territorio e dell’impresa e in Lingue e culture per la promozione delle aree montane e al corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria. Approvato anche il bando per l’assegnazione dei posti alloggio presso lo studentato.

Con riferimento alle tasse universitarie, il Consiglio dell’Università ha deliberato per il terzo anno consecutivo che le fasce ISEE e gli importi delle tasse rimarranno invariati.

Nell’ambito della ricerca, sono infine stati approvati tre progetti di rilevante interesse nazionale (PRIN), ammessi a finanziamento nazionale, sui temi dell’educazione, della letteratura inglese e delle minoranze linguistiche nelle Alpi.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.