fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Chiesto giudizio immediato per il pilota dell’aereo dell’incidente sul Rutor

Sette persone sono decedute a seguito dell’impatto e due sono rimaste ferite: il pilota dell’aereo (Philippe Michel, arrestato alle ore 13 di sabato 26 gennaio con le accuse di disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato) e un passeggero dell’elicottero.

Venerdì 7 giugno, il sostituto procuratore Carlo Introvigne ha chiesto per Michel il giudizio immediato, all’esito di un indagine che ha portato a mettere insieme una considerevole mole di documentazione e nel corso della quale il magistrato è stato coadiuvato dal Soccorso alpino della Guardia di Finanza,  dal Nord dei Carabinieri di Aosta, del sindaco di La Thuile, dai consulenti tecnici Mirella Gherardi (medico legale)  e Davide Machado (radiologo), dall’Agenzia nazionale per la Sicurezza del Volo, dalla Procura di Parigi (che ha raccolto materiale in Francia), di numerosi testi che spontaneamente si sono presentati e hanno rilasciato dichiarazioni o depositato materiale.

Michel, 64 anni, è accusato di disastro aviatorio colposo per aver tenuto una condotta negligente e imprudente, decollando dalla Francia e sorvolando una zona italiana senza prestare attenzione alla presenza di altri velivoli e senza aver comunicato il proprio piano di volo alla Torre di controllo di Aosta né ad altra autorità italiana o francese. È inoltre accusato di aver violato numerosi articoli del decreto concernente la liberalizzazione dell’uso delle aree di atterraggio e, in particolare, di non aver trasmesso le informazioni dovute alla direzione aeroportuale e all’autorità di pubblica sicurezza territorialmente competenti; di non aver sintonizzato la propria radio sull’apposita frequenza effettuando periodiche chiamate all’aria per segnalare la propria presenza; di non aver fatto convalidare all’Enac i propri requisiti di abilitazione al pilotaggio su fondo innevato o ghiacciato.

Infine è accusato di omicidio colposo, ritenendolo il magistrato inquirente responsabile della morte di Frank Henssler, Christoph Jakob, Ingrid Jakob, Max Schierer, Arnaud Goffin, Bruno Marais, Maurizio Scarpelli e del ferimento di Martin Werner.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.