fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Gli appuntamenti estivi della Fondazione Sapegno

Si inizia, venerdì 12 luglio, con il ricordo di Primo Levi, nel centenario della sua nascita, con una conferenza del comparatista Piero Boitani (Università di Roma “Sapienza”) sulla letteratura della Shoah.
Boitani terrà anche un intervento su Moby Dick mercoledì 17 luglio, in occasione del bicentenario della nascita di Herman Melville (1819-1891).
Il 27 luglio Rita Giuliani (docente di Letteratura russa alla “Sapienza”) proporrà una riflessione sul capolavoro di Bulgakov, Il Maestro e Margherita, cui ha dedicato numerosi lavori scientifici.
Il 30 agosto Rosanna Gorris (docente di letteratura francese all’Università di Verona) interverrà con un excursus sulla figura di Cleopatra e la sua ricezione, anche iconografica, nella letteratura francese.
Il 23 agosto il presidente della Fondazione Sapegno, Bruno Germano, proporrà un ragionamento su Giacomo Leopardi e l’infinito.

Due gli appuntamenti dedicati alla musica: il 19 luglio Alberto Rizzuti (docente di Storia della civiltà musicale presso l’ateneo torinese) proporrà un percorso da Händel a Stravinskij analizzando la presenza dell’elemento acquoreo nelle loro opere; il 9 agosto, invece, lo storico della musica Giorgio Pestelli presenterà l’Anello del Nibelungo di Wagner, oggetto di una sua recente pubblicazione.

Infine tre appuntamenti legati all’arte e all’architettura: la storica dell’arte Stefania Cormio terrà il 2 agosto un intervento sull’opera di Bernini.
Stella Bertarione, funzionario della Soprintendenza regionale ai beni culturali, presenterà l’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans il 16 agosto in una conferenza intitolata Preistoria contemporanea.
Il 21 settembre si terrà la Giornata Mafrica 2019 in occasione del finissage della mostra Casati, Tamara, Frida e Callas: le icone di Vanna Vinci. Con l’artista dialogheranno il direttore artistico della Collezione Mafrica, Enrico Fornaroli, e Alberto Sebastiani dell’Università di Bologna.

Tutte le iniziative (previste in parte alla Tour de l’Archet e in parte all’Auditorium comunale di Morgex) sono gratuite. Ingresso nei limiti dei posti disponibili.

© 2019 All rights reserved.