fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Un alpinista e una guida morti sul Grand-Combin, compagni in difficoltà

È stata avviata, nella mattinata di sabato 10 agosto, sul Grand-Combin un’operazione di soccorso a un gruppo di alpinisti partito dal versante svizzero e fermo nella zona a monte della Cabane Valsorey.

I soccorritori riferiscono la presenza di una persona deceduta e che, all’origine dell’incidente, potrebbe esserci una scarica di sassi.

L’elicottero di Air Glacier aveva compiuto una prima rotazione ma le condizioni meteo avverse non avevano permesso il sorvolo. A un secondo tentativo, era riuscito a recuperare un alpinista ferito: si tratta di Federico Daricou, 38 anni, guida alpina del Cervino, che prestava anche servizio nel Soccorso alpino valdostano. È stato portato all’ospedale di Sion ma, poco dopo, è arrivata la comunicazione che è deceduto a causa dei gravi traumi causati dalla scarica di sassi che lo ha investito. Non si esclude che possano esserci altri feriti.

Federico Daricou
Federico Daricou (©Soccorso alpino valdostano)

Una squadra di soccorritori svizzeri è partita, via terra.

È stato richiesto l’impiego dell’elicottero valdostano ma le condizioni meteo in quota impediscono in decollo.

© 2019 All rights reserved.