fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Ha ripreso conoscenza la bimba olandese soccorsa a Champdepraz

Ha ripreso conoscenza nel pomeriggio di giovedì 22 agosto, è sveglia e vigile la bimba olandese di dieci anni che ha perso conoscenza, martedì 20 agosto, in zona Chalamy di Champdepraz.

Si stava apprestando a una discesa in canyoning e stava indossando la muta quando si è accasciata a terra, perdendo conoscenza.

Un gruppo di Vigili del Fuoco era nelle immediate vicinanze, poiché era in corso un’esercitazione fluviale in collaborazione con il gruppo droni. In queste circostanze, i Vigili sono dotati anche di attrezzatura sanitaria e defibrillatore.

Sono dunque intervenuti entro il primo minuto di incoscienza e hanno praticato il massaggio cardiaco. Una sola scarica elettrica è stata sufficiente per la ripresa del battito cardiaco e della respirazione ma la bimba non ha invece ripreso coscienza. Le è stato somministrato ossigeno ad alto flusso.

L’elicottero della Protezione civile, arrivato in pochi minuti con il medico a bordo, ha caricato la bimba (immobilizzata su tavola spinale) e l’ha trasportata all’aeroporto, dove è avvenuto il trasferimento in ambulanza con il successivo traporto al Pronto soccorso dell’Ospedale. Qui è stata riscontrata una risposta neurologica molto bassa (misurata sulla scala di Glasgow) e la piccola è stata trasferita all’Ospedale infantile Regina Margherita di Torino, senza che riprendesse mai conoscenza per due giorni.

È stata estubata e, venerdì 23 agosto, dovrebbe uscire dalla Rianimazione e andare nel reparto di Cardiologia.

© 2019 All rights reserved.