fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Aosta vuol vendere Pinarella di Cervia

Nella seduta di giovedì 5 settembre, la Giunta ha approvato sette deliberazioni.

Bonus sociale idrico

È stato presto atto della necessità di provvedere alla liquidazione del bonus sociale idrico in favore dei cittadini che hanno presentato domanda e il cui diritto, in quanto economicamente disagiati, è stato o sarà accertato dagli uffici comunali competenti.
Il bonus, previsto dal Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 13 ottobre 2016 Tariffa sociale del servizio idrico integrato e, successivamente, esplicitato quanto alle modalità applicative dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (ora diventata Arera), è un beneficio per gli utenti domestici residenti del servizio idrico di cui siano accertate le condizioni di disagio economico sociale.
Le domande presentate allo Sportello Sociale a partire dal 1° luglio 2018 per le quali è in corso l’istruttoria da parte del Servizio Acquedotto sono state oltre un migliaio. Sulla scorta delle istruttorie già concluse, per provvedere alla liquidazione dei primi 400 contributi è stata prenotata la somma di 10 mila euro.

Portierato sociale

È stato approvato lo schema di accordo di collaborazione – da sottoscrivere con l’Agenzia regionale per l’Edilizia residenziale (Arer) e l’Ati coinvolta nella co-progettazione dei sevizi agli anziani composta dalle cooperative L’esprit à l’envers, LaSorgente e Leone Rosso – per la realizzazione di un progetto sperimentale di portierato sociale.
L’iniziativa consisterà nella presenza di un operatore all’interno di un condominio di proprietà dell’Arer con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e dell’abitare di quartiere attraverso la promozione della partecipazione attiva, del protagonismo e dell’aggregazione e la condivisione tra i residenti, l’innesco di meccanismi generativi, capaci di mettere in circolo le risorse individuali e collettive degli abitanti, in una logica di reciprocità e il sostegno alle fasce deboli nella loro dimensione di vita quotidiana.

Vendita della colonia di Pinarella

È stato dato mandato al Servizio Patrimonio di predisporre un avviso per l’alienazione del fabbricato di proprietà comunale, denominato ex Colonia Marina Città di Aosta, ubicato a Pinarella di Cervia (Ra).
Una prima asta pubblica, svolta nel 2014, era andata deserta. Nel 2009, una perizia aveva valutato l’edificio 1.920.000 euro che era stata la cifra posta a base d’asta.
L’Amministrazione comunale ha, quindi, provveduto lo scorso anno alla pubblicazione di un avviso finalizzato alla raccolta di eventuali manifestazioni di interesse volte all’acquisto della struttura che ha ottenuto un riscontro positivo formalizzato lo scorso 30 maggio.
In ragione dell’esito positivo dell’avviso, si è ora deciso di indire una nuova asta riducendo il prezzo del valore iniziale del bene del 15%, ponendo, pertanto, a base d’asta al rialzo la somma di 1.632.000 euro.
Nel frattempo la concessione della struttura all’associazione Mare e Vita sarà prorogata fino al 30 settembre 2020, e comunque non oltre il periodo necessario a dare corso all’eventuale atto di cessione del bene.

Luminarie natalizie

Sono stati approvati gli interventi necessari al noleggio, all’installazione e alla rimozione delle luminarie natalizie per la prossima stagione 2019/2020.
Il progetto prevede l’installazione di 143 attraversamenti bidimensionali a soggetto natalizio tra la fine di novembre 2019 e la fine di gennaio 2020. In particolare, la posa delle luminarie interesserà le vie Aubert, de Tillier, Croce di Città, Porta Praetoria, Sant’Anselmo, Martinet, Sant’Orso, Xavier de Maistre, Festaz, Vevey, Ribitel, Gramsci, Losanna, Trottechien, Challand, de Sales, Torino, Hôtel des Etats, Marché Vaudan, Charrey e avenue di Conseil des Commis.
Inoltre, è previsto anche l’addobbo di un albero di Natale tra gli 8 e i 10 metri di altezza fornito dall’Amministrazione comunale e collocato in una piazza centrale cittadina. L’impegno di spesa previsto ammonta a poco più di 73 mila euro (Iva inclusa).

Inoltre è stato deciso di inserire nel Programma triennale dei Lavori pubblici alcune asfaltature, è stato recepito un accordo di contrattazione decentrata e una dipendente è stata temporaneamente assegnata al Comune di Casale Monferrato.

Le delibere sono disponibili qui.

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.