fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Due mediatori culturali in Questura

Dal 5 settembre 2019, due mediatori culturali sono in operativi allo sportello della Questura di Aosta aperto agli stranieri per le loro esigenze amministrative, connesse al rilascio e/o rinnovo di permessi di soggiorno.

L’iniziativa rientra nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione, cofinanziato dalla Commissione europea sulla base di un progetto elaborato dalla Direzione Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere del Dipartimento di Pubblica sicurezza in collaborazione con l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, volto ad ampliare il servizio di mediazione linguistico-culturale per le esigenze delle Questure italiane.

In virtù di questo progetto, denominato Saas (Support Action for Asylum Sections of Immigration Offices and Border Police Offices), i cittadini stranieri soggiornanti in Valle d’Aosta (e in particolare quelli rientranti nella categoria dei richiedenti asilo), potranno essere assistiti da due mediatori, uno senegalese e uno yemenita, conoscitori della lingua araba oltre che dell’italiano, dell’inglese e del francese.

I due mediatori, all’interno dell’Ufficio Immigrazione della Questura, potranno fornire il loro apporto non solo dal punto di vista linguistico ma anche socio-culturale, per una migliore integrazione degli utenti stranieri presenti nella regione.

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.