fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Una campagna contro le truffe agli anziani

Si chiama Più sicuri insieme la Campagna nazionale di informazione e sensibilizzazione contro le truffe e i raggiri agli anziani – promossa dal Ministero dell’Interno, dalla Regione autonoma Valle d’Aosta e dalle Associazioni dei Pensionati delle organizzazioni  confederali e datoriali, con il contributo dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza operanti in Valle d’Aosta – in occasione della quarta edizione della Giornata Nazionale contro le truffe agli anziani.

La Regione autonoma Valle d’Aosta ha aderito e il primo appuntamento si è svolto il 16 settembre 2019, a Palazzo regionale.

L’evento del 16 settembre

L’incontro era volto a informare tutta la comunità, in particolare gli anziani, sui comportamenti da adottare per preservare la propria sicurezza in casa e in strada e per evitare eventuali pericoli e truffe nell’utilizzo di internet.

Sono sempre più frequenti  i casi di malintenzionati che suonano al campanello di casa di anziani soli, fingendosi funzionari e/o tecnici di servizi pubblici; fuori dalle mura domestiche, spazi affollati come i mezzi pubblici, i mercati e i luoghi di ritrovo, in particolare i servizi allo sportello e i bancomat, diventano terreno fertile per truffatori che si avvicinano alle persone più deboli, approfittandosene; sono inoltre in aumento le vittime di truffe online, dove rischi e raggiri si nascondono anche dietro a semplici email e a pagine accattivanti di internet.

Le Forze dell’Ordine e la rete solidale di amici e vicini di casa sono però importanti risorse per il territorio e per la comunità: l’iniziativa ha dunque l’obiettivo di promuovere una specifica campagna interforze per sensibilizzare azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno consolidando uno stretto rapporto tra popolazione e i responsabili della sicurezza, incentivando comportamenti di auto protezione in grado di ridurre anche il rischio di vittimizzazione.

Dopo i saluti iniziali del presidente dell’Associazione nazionale Anziani e Pensionati della Valle d’Aosta Aldo Zappaterra e dei rappresentanti dei Pensionati delle organizzazioni confederali e dei Pensionati delle organizzazioni datoriali, rispettivamente Domenico Facolmatà Yves Perraillon, sono intervenuti il responsabile della sezione della Polizia Postale di Aosta, Antonio Genito, il comandante della Compagnia Carabinieri di Aosta, Danilo D’Angelo, il dirigente della Squadra mobile della Questura di Aosta, Eleonora Cognigni e il comandante del Gruppo Guardia di Finanza di Aosta, Francesco Caracciolo.

Hanno concluso i lavori il sindaco di Aosta, Fulvio Centoz e il presidente della Regione, Antonio Fosson, in capo al quale l’ordinamento di Autonomia speciale riconosce anche le attribuzioni prefettizie.

Il vademecum

Al termine dell’incontro, è stato distribuito un vademecum (allegato all’articolo) contenente i principali accorgimenti comportamentali da adottare per vivere in sicurezza in casa e in strada e nell’uso di internet, oltre a tutte le informazioni per prevenire truffe e i recapiti telefonici per le emergenze.

Nell’autunno, saranno inviati agli anziani valdostani 5mila vademecum con la spiegazione su come comportarsi e non fidarsi di certe situazioni.

Allegati

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.