fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Pulz: potenziare i controlli sulle discariche

Il consigliere Daria Pulz, nel corso dei lavori del Consiglio Valle di mercoledì 18 settembre 2019, ha presentato un’interrogazione a risposta immediata per chiedere notizie sull’apertura di nuove discariche per rifiuti speciali non urbani e non pericolosi in Valle d’Aosta.

La risposta di Chatrian

L’assessore all’Ambiente, Albert Chatrian, ha risposto in questi termini: «c’è da precisare che ci sono discariche a titolarità private e discariche a titolarità pubblica.
La discarica di Pompiod è a titolarità privata. 
La Regione è invece titolare della discarica di Pontey e non sta predisponendo alcuna nuova discarica.
Fatta questa premessa, voglio precisare:

  1. che la Regione, in quanto proprietaria della discarica per rifiuti speciali non pericolosi inorganici, di Pontey, Loc. Valloile, ha posto un vincolo autorizzativo al ricevimento di rifiuti provenienti da altre Regioni e dall’estero;
  2. i Comuni in cui sono presenti discariche per rifiuti inerti a titolarità pubblica, con i propri regolamenti di conferimento dei rifiuti, hanno generalmente posto il vincolo di accettazione dei rifiuti prodotti solo nell’ambito del Comune titolare della discarica;
  3. le imprese private titolari delle discariche per rifiuti inerti, possono, invece, accettare rifiuti provenienti anche da altre Regioni, purché compatibili con la tipologia di discarica autorizzata.

Attualmente le discariche a titolarità privata sono due:

  • quella ubicata in Comune di Aymavilles, Loc. Pompiod;
  • quella ubicata in Comune di Issogne, Loc. Chalamy.

La discarica di Aymavilles è, come noto in, esercizio, mentre quella di Issogne è ancora in fase di approntamento».

© 2019 All rights reserved.