fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Gressan del 2 ottobre 2019

Il Consiglio comunale di Gressan si è riunito mercoledì 2 ottobre e si è aperto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

Durante le sue comunicazioni, il sindaco ha segnalato che gli scavi che stanno interessando le strade servono per la posa della rete del gas metano per il trasporto a Pila. 

Michel Martinet si è complimentato con Andreas Vittone, medaglia di bronzo ai Campionati mondiali junior di cross country.

Il sindaco ha anche segnalato che la Giunta ha prelevato risorse dal fondo di riserva per 7.300 euro: per spese telefoniche delle scuole dell’infanzia e primarie, 2.500 per inviare al Ministero l’introito derivante dai diritti di emissione delle carte d’identità e 2.000 euro per manutenzioni straordinarie ai parchi gioco.

È stata approvata (con l’astensione della minoranza) una variazione al Bilancio di previsione 2019/21 e al relativo Documento unico di programmazione. Sono stati stornati 50mila euro previsti per la messa in sicurezza della strada della Vachère “poiché si è proceduto a presentare la domanda per una contribuzione da parte dello Stato, che non prevede la compartecipazione alla spesa da parte del Comune”, ha precisato Martinet. 20mila euro risultano da maggiori introiti dall’imposta di soggiorno; 11.700 euro provengono dalla tassa sui rifiuti, 7.300 euro dal taglio boschi; 10mila euro dalla BCC a seguito dell’alienazione delle quote partecipative. Sul fronte delle uscite: 5mila euro sono previsti per incarichi professionali, 5mila per il restauro della storica pompa anticendio, 12mila euro sono stati aggiunti al capitolo per i lavori dell’acquedotto, 42.500. euro sono stati imputati per la manutenzione straordinaria al manto bituminoso delle strade e per la sostituzione di tratti delle staccionate in legno (eventualmente sostituendole con strutture in acciaio, più resistenti), 34mila euro sono infine stati destinati al fondo di riserva (da utilizzarsi per eventuali necessità urgenti che si dovessero presentare).

È stato approvato il recesso (valido dal 1° gennaio 2021) dalla convenzione quadro per l’esercizio in forma associata delle funzioni dei servizi comunali da svolgere in ambito territoriale sovracomunale mediante la costituzione di uffici unici associato. Il sindaco ha riferito che, anche se tutto ciò non ha generato conseguenze negative per la popolazione, la collaborazione in essere con il Comune di Jovençan ha generato criticità significative nel funzionamento dell’Ufficio tecnico.

La minoranza ha votato a favore del provvedimento e la consigliere Roberta Rollandoz ha spiegato la decisione con questa dichiarazione di voto: “All’atto dell’approvazione della convenzione quadro avevamo manifestato delle perplessità sull’effettivo risparmio di spesa che ne sarebbe derivato. In sede di approvazione delle convenzioni attuative, ci eravamo complimentati con il sindaco per essere riuscito a portare a casa  un accordo economicamente vantaggioso per il Comune di Gressan. Per questo motivo, avevamo espresso voto favorevole augurandoci che non si verificassero peggioramenti nella qualità dei servizi resi alla comunità. Solo oggi apprendiamo che si sono manifestati problemi in alcuni settori tali da portare a valutare il recesso dalla convenzione quadro. Nella sola ottica di non vincolare la futura Amministrazione comunale, ci dichiariamo favorevoli al recesso dalla convenzione con il Comune di Jovençan anche in considerazione della imminente revisione della L.r. 6/2014, auspicando che i nuovi Amministratori possano, e sappiano, individuare la soluzione migliore per il Comune di Gressan”. 

Approvato all’unanimità il progetto preliminare per la sistemazione della strada di accesso al campo di calcio comunale e per l’adeguamento degli spogliatoi dell’impianto sportivo. L’assessore Massimo Fiabane ha spiegato che la parte di adeguamento della strada di accesso è stata accantonata perché s’intendono concentrare le risorse disponibili sui soli spogliatoi. “La spesa complessiva di circa 700mila euro – ha detto Fiabane – sarà suddivisa in due blocchi, realizzando immediatamente la riqualificazione della struttura e degli impianti (generando un risparmio significativo nei consumi per la generazione di acqua calda) ed effettuando il completamento e perfezionamento (rivestimento esterno della struttura) in una seconda fase”. Appurato che non vi è la possibilità di attingere a finanziamenti con tassi vantaggiosi, la minoranza si è dichiarata favorevole perché “Sicuramente l’opera è nel suo complesso molto onerosa, ma siamo consapevoli della grande utenza che utilizza la struttura e, quindi, della necessità di renderla idonea sotto ogni aspetto”.

In relazione alla strada, è stato auspicato dall’intero Consiglio che sarà necessaria una revisione complessiva della viabilità della zona. 

Approvato infine il Documento unico di programmazione 2020/22. Rappresenta l’andamento dell’Amministrazione ma, nel merito delle iniziative, si potrà entrare al momento della discussione sul Bilancio di previsione del periodo. La minoranza ha deciso di astenersi “in attesa del DUP che verrà approvato in sede di approvazione del bilancio di previsione pluriennale”. 

Potrebbe interessarti:

Valtournenche chiude i conti dell\'ascensore per Cheneil

Valtournenche chiude i conti dell'ascensore per Cheneil

Il Consiglio comunale di Valtournenche è convocato per le ore 17 di mercoledì 31 luglio, con sette punti all’ordine del giorno.
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.