fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale ad Arnad del 3 ottobre 2019

Il Consiglio Comunale di Arnad si è riunito giovedì 3 ottobre 2019, iniziando i lavori con l’approvazione dei verbali della precedente adunanza del 5 giugno.

2ª variazione di bilancio

Il sindaco Pierre Bonel ha poi illustrato la variazione di bilancio, dove sono previsti investimenti per la mensa, spese di servizi internet e telefonici, manutenzioni diverse nella struttura comunale e nella scuola, per un totale di 17.500 euro. SI interverrà inoltre posizionando panelli solari ed effettuando manutenzioni e asfaltature in punti essenziali per l’accesso dal centro alle frazioni di Arnad.

Divieto al gioco d’azzardo

Il sindaco ho esposto l’orientamento dalla Regione autonoma Valle d’Aosta per la limitazione ai giochi d’azzardo e slot o giochi con macchine elettroniche, poiché esiste un problema patologico relazionato al gioco e il rischio per giovani e minorenni. Considerando le limitazioni poste dalla Regione non sufficientemente restrittive, si è deciso di adottare un regolamento che vieta il gioco d’azzardo sull’intero territorio comunale.

Festa del Pan ner

Durante le comunicazioni, il sindaco ha presentato i dettagli della 4ª Fête transfrontalière LO PAN NER – i pani delle alpi” che si svolge il 5 e 6 ottobre, iniziando a informare alle sei del mattino, nel forno nella Frazione Sisan.

La festa del pane nero coinvolge non solo i forni della Valle d’Aosta, ma di Lombardia, Francia, Svizzera e Slovenia. Ad Arnad vi sarà l’illustre panificatore romano Franco Palermo. La festa si chiuderà domenica 6 ottobre, a Gressan. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.lopanner.com.

Question Time

Un cittadino ho esposto una dubbio rispetto alla divulgazione del censimento ISTAT e ha chiesto se si procederà con affissione di avvisi o con distribuzione di volantini. Ha chiesto chiarimenti su come procedere, in modo a essere in regola con la legge, prevenendo il rischio di qualche multa per affissione in luoghi non autorizzati. Il Consiglio ha invitato i cittadini a rivolgersi agli uffici per i corretti adempimenti.

Un’altra cittadina ha chiesto quali sarebbero le opere edilizie soggette a Scia o concessione edilizia. Il sindaco le ha suggerito di rivolgersi all’Ufficio tecnico, poiché si applica la l.r. 24/2009 ma esistono differenze tra opere, ampliamenti, costruzioni che sono nel borgo o fuori questa zona, diverso anche se lo spazio è abitativo o non abitativo. Inoltre si deve tenere in considerazione la Legge 11/1998 e aggiornamenti.

Per la richiedente, il problema risiede nell’interpretazione delle norme da parte del tecnico incaricato e desiderava l’interpretazione del Consiglio.

Il Consiglio ha chiarito che esiste una gerarchia delle leggi che deve essere rispettata e che non permette interpretazioni di tipo politico.

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.