fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Notte bianca dell’economia 2019

Nell’ambito della Settimana dell’Educazione economica e finanziaria, che si svolge in contemporanea a livello nazionale in tutti i Licei economico e sociali d’Italia il Liceo Rma di Aosta organizza la Notte bianca dell’economia, venerdì 25 ottobre 2019, dalle ore 19 alle 2, nella sede del Liceo delle Scienze umane e scientifico Regina Maria Adelaide di Aosta.

Il tema, proposto dalla Rete LES, pensando a Matera Capitale europea della cultura 2019, è Cultura e sviluppo economico.

Il tema della Notte è stato interpretato, da una parte, assumendo il termine “cultura” nella sua accezione antropologica più ampia, senza distinzioni tra le sue diverse manifestazioni; dall’altra pensando allo sviluppo economico come interesse, in primo luogo, di chi è in Valle d’Aosta e ha in essa, attraverso storie diverse, radici, vita, futuro.

Numerosi gli interventi della serata, raccolti in tre sezioni:

  • La cultura e l’economia: spunti di riflessione. In questa sezione si affronteranno, soprattutto a livello istituzionale, aspetti della cultura, intesa nella sua accezione più generale, che hanno effetti di vario genere a livello economico.
  • La cultura e le specificità del territorio. Gli interventi riguardano tradizioni culturali locali che hanno assunto grande importanza per l’economia della Regione e che si affacciano, in vario modo, sul mercato globale.
  • La cultura come volano economico, alcuni casi valdostani. Si parlerà di esempi particolarmente significativi di attività che coniugano i contenuti culturali sui quali poggiano alle ricadute sul tessuto socio-economico valdostano.

Gli interventi si ripeteranno nel corso della serata per consentire al pubblico di approfondire più argomenti.

Sezione 1. La cultura e l’economia: spunti di riflessione

TemaInterviene
Costi e benefici del bilinguismo: si devono/possono calcolare?Tullio Omezzoli, Storico
La cultura ambientale e lo sviluppo sostenibile: come conservare la biodiversità.Dott. Massimo Bocca, Direttore del Parco naturale del Monte Avic
La valorizzazione dei beni culturali in Valle d’Aosta, attraverso il sostegno delle politiche dei finanziamenti europei.Gianfranco Zidda, Responsabile scientifico Area Megalitica
Enrico Mattei Coordinatore del Dipartimento politiche strutturali e affari europei
Impatto socio-economico di un Ateneo sul territorioMassimo Angelo Zanetti, Professore di sociologia generale dell’Università della Valle d’Aosta
Un’immagine, mille parole.
Comunicare la Valle d’Aosta, percezionee realtà
Pier Francesco Grizi, Grafico

Sezione 2. La cultura e le specificità del territorio

TEMA INTERVIENE
L’artigianato di tradizioneEnzo Viérin, Dirigente attività artigianali e di trazione Dipartimento industria, artigianato ed energia dell’Assessorato Finanze, Attività produttive e Artigianato.
L’agriturismo.Elena Denarier, Ufficio Agriturismo e giovani agricoltori
Dipartimento agricoltura dell’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali
Piero Ballauri, Titolare agriturismo Saint-Pierre
Camillo Rosset, Titolare agriturismo Nus

Sezione 3. La cultura come volano economico, alcuni casi valdostani

TEMA INTERVIENE
Il recupero monumentale e losviluppo dell’offerta culturale comeelementi sinergici dello sviluppo dellaBasse ValleOrnella Badery, Presidente Associazione Forte di Bard
La realizzazione di un evento internazionale: Natura, Cultura, Tempo libero ed Economia. Celtica Valle d’Aosta. Festa Internazionale di Musica, Arte e Cultura CelticaRiccardo Taraglio, Direttore artistico-General manager
Laura Plati, Direttrice Organizzativa
Il volontariato nelle attività culturaliPericle Calgaro, Presidente Associazione regionale delle Pro Loco
L’ospitalitàJannette Bondaz, Delegata Comprensorio Aosta Associazione degli Albergatori della Valle d’Aosta

© 2020 All rights reserved.