fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Famiglie di Champoluc e Gressoney presentano esposto contro Monterosa SpA

Lunedì 21 ottobre 2019, una ventina di famiglie residenti a Champoluc e Gressoney, proprietarie di terreni sui quali giacciono le piste e gli impianti del comprensorio della Monterosa Spa, hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Aosta, affinché valuti i profili penalmente rilevanti della condotta della Società nei loro confronti.

Scrivono i proprietari in una propria nota congiunta: «Monterosa SpA, nonostante ad aprile scorso abbia perso la causa in Consiglio di Stato, alzando un polverone incredibile sulla disciplina delle piste da sci e obbligando la Regione a correggere una sua legge e ad avviare un lungo e laborioso procedimento che certamente tutti avrebbero preferito (e potuto) risparmiarsi, non solo non ha ritenuto di rientrare nell’alveo di serenità di rapporti che la caratterizzava prima della presidenza Munari  e che caratterizza tutti gli altri comprensori sciistici della Valle d’Aosta, ma al contrario torna di nuovo all’attacco con le stesse ‘ proposte’ dell’anno scorso: vuole la revisione degli accordi in essere proponendo corrispettivi irrisori, leggermente superiori alle indennità di servitù di uso pubblico.
E lo fa nonostante siano tuttora validi ed efficaci i contratti con cui tutti i proprietari hanno a suo tempo (in taluni casi da venti o trent’anni) pattuito con Monterosa SpA un diverso corrispettivo, parametrato alla reale utilità che i terreni producono alla Società ed alla collettività. Quegli stessi accordi che, dal 2016, ha smesso di adempiere, creando un considerevole debito per Monterosa Spa, e altro contenzioso, oggi pendente, con taluni dei proprietari, che appunto hanno chiesto adempimento e risarcimento del danno
».

Monterosa avrebbe scritto nella propria comunicazione che se i proprietari non accettano le nuove condizioni «sarà costretta a chiedere l’avvio del procedimento per la costituzione coattiva di servitù di pista».

Ma i proprietari replicano che «Monterosa SpA e il suo presidente sanno molto bene che si può parlare di “costituzione coattiva di servitù di uso pubblico” solo se sussiste decreto di classificazione delle piste e dichiarativo di pubblica utilità delle stesse: quello stesso decreto che, avendo perso in Consiglio di Stato, è stato annullato e non esiste più.
Non solo, sanno bene che la Legge regionale sulle piste da sci (LR 9/1992) prevede che la costituzione di servitù di uso pubblico può avviarsi solo se l’accordo con il proprietario venga a scadere: e, ripetesi, oggi i contratti in essere sono perfettamente vigenti
».

E’ noto, perché lo ha dichiarato lo stesso Munari mesi fa, che quella di Monterosa, di mettersi in conflitto con i proprietari, è una ‘scelta imprenditoriale’: ma cercare di trarre profitto causando un danno ingiusto (ingiusto perché è noto che il procedimento espropriativo non può essere attuato dato che mancano i presupposti di legge), è qualcosa di diverso da una scelta imprenditoriale, ed è ancor più grave provenendo da una Società a capitale pubblico e controllata dalla P.A..

Potrebbe interessarti:

Cognetta: assunzioni senza concorso alla Monterosa Ski

Cognetta: assunzioni senza concorso alla Monterosa Ski

Nel primo pomeriggio di mercoledì 12 dicembre, il consigliere regionale Roberto Cognetta (Mouv') ha riferito di aver depositato un'interpellanza relativa alla Monterosa Ski.
Leggi tutto

CdA Monterosa Ski chiede un contraddittorio con il Consiglio Valle

CdA Monterosa Ski chiede un contraddittorio con il Consiglio Valle

Il Consiglio d'Amministrazione della Monterosa ski SpA, venerdì 19 aprile, ha chiesto un'audizione alla quarta Commissione del Consiglo Valle.
Leggi tutto

Cognetta: un esposto contro la Monterosa Ski

Cognetta: un esposto contro la Monterosa Ski

Martedì 14 maggio, il consigliere regionale di Mouv' Roberto Cognetta ha presentato un esposto alla Corte dei conti relativo alle 10 stabilizzazioni fatte alla Monterosa Spa senza la necessaria procedura di concorso.
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.