fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Marquis: per il Defr fondamentale lo scambio con l’economia reale

La seconda Commissione del COnsiglio Valle, riunita nella mattinata di lunedì 28 ottobre 2019, ha effettuato una serie di audizioni in merito al Documento di economia e finanza regionale (DEFR) per il triennio 2020-2022: sono stati sentiti i segretari regionali delle Organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Savt e Uil, il presidente di Confindustria Valle d’Aosta, i rappresentanti di Confartigianato imprese Valle d’Aosta e della Confederazione nazionale dell’artigianato, i rappresentanti dell’Arev(Associazione regionale allevatori valdostani) e dell’Associazione agricoltori Valle d’Aosta (Federazione Coldiretti Valle d’Aosta).

«Abbiamo acquisito importanti contributi dai soggetti auditi sul DEFR, ossia sulle strategie che saranno poi recepite nel bilancio regionale con l’assegnazione delle risorse – riferisce il presidente della seconda Commissione, Pierluigi Marquis -. C’è stato molto interesse da parte delle associazioni di categoria e delle parti sociali, che hanno apprezzato in particolare l’analisi di contesto della situazione valdostana, così come hanno avanzato una serie di sollecitazioni per cercare di affrontare in modo sistemico e compiuto i bisogni dei valdostani. Malgrado le difficoltà, serve sempre più il passaggio ad un nuovo modello che renda l’Amministrazione maggiormente permeata dalla programmazione strategica. Su questo fondamentale obiettivo dobbiamo impegnarci tutti insieme.»

Le audizioni con le rappresentanze di categoria e le parti sociali restano da completare.

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.