fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Boldi: la Lega non farà ribaltoni

Marialice Boldi, Commissario della Lega Vallée d’Aoste, commenta il risultato delle elezioni regionali in Umbria e la situazione politica in Valle d’Aosta.

«La vittoria della coalizione di centrodestra in Umbria era preannunciata. I sondaggi tuttavia non prevedevano un divario di tale portata, ma tant’è. Normalmente i sondaggi tendono a sottostimare i risultati delle coalizioni di centrodestra e, soprattutto, tendono a sottovalutare la forza della Lega che è certamente trainante.

Possiamo invece affermare con certezza che per il Movimento Cinque Stelle l’appuntamento elettorale umbro sia stato una vera e propria débacle: non arrivare all’8%, imporrà loro di fare serie riflessioni, ma lungi da me dare consigli. Posso però dire che ritengo che i 5 Stelle abbiano pagato l’incoerenza, l’approssimazione e l’inconsistenza di alcuni loro progetti non condivisi dalla maggior parte dell’elettorato».

In relazione alla situazione politica valdostana, Boldi si esprime in questi termini: «il Governo Regionale non è in grado di offrire prospettive certe ai cittadini a causa delle ambiguità delle forze che lo sostengono, alla necessità di dover accontentare il nuovo alleato Rete civica e ai continui tentennamenti che lo portano spesso a ricercare una stampella nei pentastellati locali.

I gruppi regionali Lega Vallée d’Aoste, Mouv’ e il consigliere Restano hanno, come si sa, presentato una mozione di sfiducia nei confronti del presidente Fosson, a causa della sua inadeguatezza politica espressa nella conduzione e nell’indirizzo amministrativo del governo regionale. 

In queste ore voci di corridoio vedrebbero la Lega alla guida di un ipotetico ribaltone. Nulla di più sbagliato! La Lega vuole tornare al governo della Regione ma vuole tornarci con la legittimazione delle urne».

Potrebbe interessarti:

© 2019 All rights reserved.