fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Sindaci a Roma da Poste italiane

Dopo il primo incontro, svoltosi nel 2018, Poste italiane ha nuovamente invitato a Roma i sindaci.

Lo scorso anno, l’appuntamento era stato voluto per illustrare il piano delle azioni che Poste italiane intendeva mettere in campo a favore dei Comuni con meno di 5mila abitanti.

Il titolo dell’incontro 2019 è Insieme ai piccoli Comuni continuiamo a pensare in grande. Nella lettera d’invito si legge: «Poste italiane intende proseguire nel suo impegno economico e sociale mettendo al servizio del Sistema Paese le proprie reti fisica e digitale, le competenze specifiche, i servizi e soprattutto la passione e la dedizione delle proprie persone quale strumento e collante a sostengo dello sviluppo e della vitalità dei Piccoli Comuni».

L’appuntamento si è svolto lunedì 28 ottobre. La delegazione valdostana era composta dai rappresentanti dei Comuni di Arnad, Arvier, Avise, Aymavilles, Bard, Brissogne, Challand-Saint-Anselme, Challand-Saint-Victor, Donnas, Doues, Emarèse, Fontainemore, Gressan, Issogne, La Salle, Lillianes, Nus, Pont-Saint-Martin, Quart, Roisan, Saint-Christophe, Saint-Marcel, Sarre, Valtournenche, Verrès, Villeneuve.

La mattinata ha visto alternarsi gli interventi di Maria Bianca Farina (presidente di Poste italiane), Antorio Decaro (presidente Anci), Nunzia Catalfo (ministro Lavoro e Politiche sociali), Roberto Gualtieri (ministro Economia e Finanze), Giuseppe Conte (presidente del Consiglio dei ministri), Francesco Boccia (ministro Affari regionali e Autonomie), Paola Pisano (ministro Innovazione tecnologica e Digitalizzazione), Giuseppe Provenzano (ministro Sud e Coesione territoriale), Dario Franceschini (ministro Beni e Attività culturali e Turismo) e Matteo Del Fante (amministratore delegato e direttore generale di Poste italiane).

Nicole Maquignaz, vicesindaco di Valtournenche, ha così commentato l’incontro: «L’amministratore delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante ha illustrato la realizzazione delle iniziative 2018 e ha presentato i nuovi impegni per i piccoli Comuni. Il nuovo piano comprende, tra l’altro: l’avvio di programmi di educazione finanziaria e digitale; POS gratuiti ai Comuni per i servizi di pagamento digitale; l’uso di mezzi “green” per il recapito della posta; l’installazione di locker nei Comuni privi di ufficio postale, per semplificare le operazioni di consegna dei pacchi e il pagamento dei bollettini; l’installazione di cassette postali smart a tecnologia digitale; l’attivazione di servizi di informazione per i cittadini; la realizzazione di nuovi eventi filatelici per meglio valorizzare le tradizioni e le realtà del territorio».

Potrebbe interessarti:

I 10 impegni di Poste italiane per i piccoli Comuni, anche valdostani

I 10 impegni di Poste italiane per i piccoli Comuni, anche valdostani

Una delegazione di sindaci valdostani, lunedì 25 novembre, al Centr congressi La Nuvola di Roma, ha partecipato all'incontro organizzato dall'amministratore delegato di Poste italiane.
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.