fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Zonta International compie 100 anni

Una mostra fotografica itinerante e altri numerosi eventi sono stati organizzati per celebrare i 100 anni dello Zonta international.

Cos’è lo Zonta international

Zonta International è un’organizzazione internazionale che ha supportato donne e ragazze attraverso attività di service e advocacy per 100 anni.

È stata fondata nel 1919 a Buffalo, New York, da un gruppo di donne che non erano soddisfatte della natura prevalentemente sociale di molte organizzazioni femminili. Invece, le fondatrici di Zonta immaginavano un’organizzazione di service per le donne che sostenesse leggi e politiche per garantire l’uguaglianza di genere e aiutasse ogni donna e ragazza a realizzare il suo pieno potenziale.

Zonta International è diventato un attore della società civile: organizzazione non governativa con stato consultivo generale presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite, riconosciuto in Italia a livello governativo come associazione attiva, presente nel Comitato per le Pari opportunità del Ministero del Lavoro – Comitato regolato dalla Legge n. 125 del 1991 che promuove e difende il lavoro femminile – per la tutela del ruolo delle donne.

Migliorare lo stato della donna politicamente, legalmente e professionalmente in tutti gli aspetti della vita è stata la forza motivante e la missione di Zonta International che da sempre promuove azioni che forniscano supporto alle donne attraverso servizi in rappresentanza dei loro diritti.

Zonta International promuove e si impegna a proteggere i diritti umani di tutte le donne e ragazze e a ridurre l’incidenza della violenza nei loro confronti, lavora per emancipare le donne e ampliare il loro accesso all’istruzione, all’assistenza sanitaria, alle opportunità economiche e a condizioni di vita sicure.

I quasi 1.200 club di Zonta supportano iniziative locali e regionali in 63 paesi in tutto il mondo.

Nel 1930 con l’apertura del primo Club in Europa, a Vienna, Zonta diviene International. Nel 1963 si costituisce il primo Zonta Club in Italia, a Milano: il secondo, e ad oggi il più longevo d’Italia è quello della Valle d’Aosta, che ha celebrato i suoi primi 50 anni a marzo del 2018.

Il programma delle celebrazioni

Zonta Club Aosta Valley ospiterà, proprio nel giorno del compleanno di Zonta International, l’8 novembre 2019, la mostra 100 Donne per la Storia, un lavoro realizzato dai Club Zonta dell’Area per onorare le donne che hanno contribuito a cambiare il mondo, dal contesto locale a quello mondiale.

Nel mese di novembre sono previsti numerosi appuntamenti per celebrare il centenario, che si intrecciano con le iniziative organizzate sul territorio in tema di contrasto alla violenza sulle donne in cui Zonta Club Aosta Valley è sensibile e presente, molto spesso in rete con altre realtà associative, e la cui campagna storica specifica è Zonta says NO.

  • 1° al 30 novembre Illuminazione del Castello di Aymavilles di giallo
  • 6-11 novembre Aosta Biblioteca Regionale/ Foyer – Mostra fotografica “100 Donne per la Storia” – ingresso libero
  • 8 novembre Aosta Biblioteca Regionale/Foyer – Inaugurazione mostra fotografica “100 Donne per la Storia” e brindisi per il Centenario ore 17.30
  • 13-17 novembre Saint-Vincent Galleria Civica – Mostra fotografica “100 Donne per la Storia” – ingresso libero
  • 17 novembre ore 19:30 Saint-Vincent Hotel Posta – Buffet solidale il cui ricavato sosterrà il service internazionale del biennio per il contrasto dei matrimoni infantili
  • 22 novembre Aosta Caserma Carabinieri di Aosta – “Una stanza tutta per sé” Inaugurazione ore 18, progetto realizzato in collaborazione con Soroptimist VdA
  • 1° dicembre Sarre campo di rugby del Rugby Stade Valdotain ore 14:30 Zonta says NO: momento di sensibilizzazione sulla violenza di genere e un minuto di silenzio in memoria delle vittime
  • 2 dicembre Aosta Hostellerie du Cheval Blanc – “Donne e bambine nei conflitti armati: profili di Diritto Internazionale Umanitario Diritto Internazionale Penale” – convegno organizzato in collaborazione con Croce Rossa Italiana Comitato Regionale VdA e Fidapa VdA – relatori: Ludovica Poli, ricercatrice presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino, dove insegna diritto internazionale pubblico e tiene un corso sul funzionamento e sulla giurisprudenza della Corte Europea dei diritti umani e Stefano Saluzzo dottore ricercatore di Diritto Internazionale presso Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali Università del Piemonte Orientale, i cui lavori sono particolarmente approfonditi sul tema delle bambine-soldato; seguirà momento conviviale solidale il cui ricavato andrà a favore di service locale.

© 2019 All rights reserved.