fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Savt: si riconosca il diritto dei Catalani all’autodeterminazione

Dopo le condanne inflitte dalla magistratura spagnola ai leaders indipendentisti catalani per aver organizzato un referendum e poi adottato la dichiarazione unilaterale d’indipendenza, alle elezioni di domenica 10 novembre 2019, il popolo catalano ha dato assegnato ai partiti indipendentisti 23 seggi su 48 al Parlamento spagnolo.

Le formazioni politiche impegnate per l’indipendenza, tutte insieme, hanno raggiunto il 43% dei voti, con un aumento di circa 100mila voti in valore assoluto.

I 23 deputati portati al Parlamento Nazionale da CUP, JxCat-Junt e ERC potrebbero risultare decisivi durante le trattative di coalizione e lo stesso presidente della Generalitat, Quim Torra, ha affermato che «non si può governare la Spagna senza ascoltare la Catalogna».

Il Syndicat autonome des Travailleurs valdôtains, sempre attendo alla questione catalana, auspica che questo risultato elettorale «sia foriero di una nuova stagione in cui la politica e la diplomazia tornino protagoniste, affinché sia finalmente riconosciuto il tanto agognato diritto all’autodeterminazione del popolo catalano».

Potrebbe interessarti:

I lavori del Consiglio Valle del 19 febbraio

I lavori del Consiglio Valle del 19 febbraio

Foto di Gianfranco Zanata - I lavori del Consiglio Valle, martedì 19 febbraio, si sono aperti con le comunicazioni del presidente.
Leggi tutto

Consiglio Valle: i lavori del 10 gennaio

Consiglio Valle: i lavori del 10 gennaio

Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta ha proseguito i propri lavori nel corso della giornata di giovedì 10 gennaio.
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.