fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Un progetto per valorizzare le miniere del Mont-Vélan

Giovedì 14 novembre 2019, è stato presentato il Progetto MIMonVE (Le miniere intorno al Mont-Vélan) approvato nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera.

Sono partner del progetto, per parte italiana, l’Unité des Communes valdôtaines Grand-Combin, -che ne è capofila – i Comuni di Valpelline e Ollomont e la Struttura attività estrattive, rifiuti e tutela delle acque della Regione autonoma Valle d’Aosta mentre il partner svizzero è il comune di Vollèges, nel Canton du Valais, L’obiettivo del progetto è favorire la valorizzazione e la promozione del patrimonio metallurgico-minerario del territorio interessato, aumentandone l’attrattività per turisti e residenti, attraverso:

  • il recupero e la musealizzazione di tre siti minerari (Ollomont, Valpelline, Vollèges) e di un sito di archeologia industriale (Valpelline)
  • la concezione, la valorizzazione e la messa in rete di due itinerari minerari transfrontalieri; (Sentier du Cuivre e Sentier des Mines) fruibili in parte anche dai non vedenti
  • la concezione di un modello unitario di offerta di turismo culturale, improntato su un concetto di didattica ludica all’aperto anche attraverso la realizzazione di un parco giochi a tema minerario;
  • la concezione di una strategia integrata di sviluppo sostenibile (piano di marketing, business plan, modello di didattica e pedagogico, modello di formazione, modello di rete sostenibile) che garantisca la redditività dell’offerta e favorisca l’effetto leva e la rivitalizzazione del territorio interessato (crescita dell’indotto e l’insediamento di nuove attività economiche).

La dotazione finanziaria complessiva lato italiano è di € 1.955.000,00, finanziati interamente dell’Unione Europea (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e dallo Stato italiano attraverso il Fondo di Rotazione Statale. Il comune di Vollèges partecipa al progetto con risorse proprie e 200.000 CHF di contributo pubblico svizzero.

«MIMmonVe rientra appieno nel progetto complessivo, portato avanti dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, di valorizzazione dei siti minerari regionali con finalità culturali e turistiche – ha spiegato l’assessore regionale all’ambiente, risorse naturali e Corpo forestale, Albert Chatrian -. Un modo per raccontare il nostro passato con modalità contemporanee, che ha dimostrato di attirare l’attenzione di un pubblico di tutte le età».

«Il passato minerario di  Ollomont e di tutta l’area intorno al Mont-Vélan ha detto il presidente dell’Unité des Communes valdôtaines du Grand-Combin e sindaco di Ollomont, Joël Créton -. è stato molto importante nell’economia della zona e ha lasciato numerose tracce. Opportunamente riqualificate, possono essere un’opportunità di sviluppo turistico per la comunità sfruttando il valore aggiunto della trasfrontalierità del progetto. Da tempo, infatti, i partner svizzeri hanno saputo valorizzare in chiave turistica il loro sito minerario, questo progetto permetterà di integrare e migliorare le risorse già messe in campo».

«A Valpelline, dove è molto conosciuta la galleria della miniera, ora trasformata in magazzino di stagionatura della Fontina DOP, l’offerta turistica verrà notevolmente ampliata anche con la realizzazione di un parco giochi, di una passerella pedonale e di un percorso sensoriale: tutte strutture che, promosse attraverso un piano integrato complessivo costituiranno un valore aggiunto per l’offerta della nostra località» ha detto il sindaco di Valpelline, Maurizio Lanivi.

«Questo progetto ci permetterà di valorizzare l’offerta turistica non solo di Vollèges » ha spiegato Christophe Maret, presidente del comune svizzero «ma anche di Bagne, Comune con il quale ci sarà una fusione a partire dal primo gennaio 2021.  MIMonVE rappresenta per noi l’occasione di dare nuova vita a un sito già noto, dal potenziale enorme, anche in una logica di turismo integrato transfrontaliero. »

Potrebbe interessarti:

Miniera di Servette: un passo avanti per l\'accessibilità

Miniera di Servette: un passo avanti per l'accessibilità

Foto Ufficio stampa Unité Mont-Émilius - Lunedì 29 ottobre, si è riunito il Consiglio comunale di Saint-Marcel e, in apertura, il sindaco ha illustrato alcune novità nell’ambito del Progetto Alcotra MiMo-Mines de Montagne.
Leggi tutto

Dall\'Europa, nuove risorse per valorizzare le miniere di St-Marcel

Dall'Europa, nuove risorse per valorizzare le miniere di St-Marcel

Foto Ufficio stampa Unité Mont-Émilius - Lunedì 30 luglio, il Consiglio comunale di Saint-Marcel si è riunito e, dopo gli adempimenti legati ai verbali della seduta precedente, ha approvato il Regolamento per l’istituzione del Registro comunale delle disposizioni anticipate di trattamento (Dat).
Leggi tutto

Riapertura estiva delle miniere di Cogne

Riapertura estiva delle miniere di Cogne

Dai primi di giugno sono aperte per la stagione estiva le miniere di Cogne: sarà possibile visitarle fino a ottobre, su prenotazione e con una guida abilitata; le partenze, tutti i giorni tranne il lunedì, alle ore 13.30 dalla Costa del Pino, per una durata complessiva di circa due ore
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.