fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Presidio sindacale per la ripresa dell’edilizia

FenealUil, Filca-Cisl, Fillea Cgile Savt- Costruzioni, venerdì 15 novembre 2019, hanno svolto un presidio che ha messo al centro dei riflettori il rilancio del settore delle costruzioni.

Le organizzazioni sindacali hanno sottolineato l’importanza del settore per rilanciare il Paese e rivendicato una vera politica industriale nei settori dell’edilizia e dei materiali, che produca maggiore occupazione e che sia più stabile, più sicura, ben pagata, rilanciando tanto le grandi opere quanto i piani di riqualificazione e messa in sicurezza del territorio.

«La giornata di sensibilizzazione, caratterizzata anche da proposte, – affermano le organizzazioni sindacali degli edili – è stata l’occasione per ribadire le nostre proposte. In particolare chiediamo il rilancio delle infrastrutture, la riqualificazione e la messa in sicurezza del territorio, la riforma delle pensioni e del fisco, un impegno più forte sulla legalità ( con il rafforzamento del Durc), una reale riforma del Codice degli Appalti, che riduca il ricorso al subappalto e il numero delle stazioni appaltanti e favorisca il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Vogliamo confrontarci con i ministeri delle Infrastrutture, del Lavoro, dello Sviluppo Economico, per capire i tempi e le modalità con cui si vuole intervenire sui temi che abbiamo indicato, dopo gli annunci positivi delle scorse settimane. In questi 11 anni di crisi sono centinaia di migliaia le aziende del settore che hanno chiuso i battenti, determinando una perdita di oltre 800 mila posti di lavoro in tutto il territorio nazionale».

Rimarcano con forza i sindacati del settore delle costruzioni: «Rimettere in moto il settore vuol dire non solo generare occupazione, ma dotare il Paese di infrastrutture moderne e sicure. E questo vale anche per la Valle d’Aosta».

L’incontro con Borrello

I sindacati hanno incontrato l’assessore alle Opere pubbliche della Regione autonoma Valle d’Aosta nel pomeriggio di giovedì 14 novembre.

Erano presenti i rappresentanti di FenealUil (Marco Anelli) Filca-Cisl (Salvatore Teresi), Fillea Cgil (Ezio Dufour) e Savt- Costruzioni (Stefano Enrietti).

Nel corso dell’incontro, i rappresentanti sindacali hanno espresso la volontà di creare con l’Amministrazione regionale un punto di partenza per un iter condiviso a fine di affrontare le problematiche di un settore che, in questi anni, ha pagato più di ogni altro la crisi economica.

L’assessore Stefano Borrello ha illustrato le misure messe in campo negli ultimi due anni e ha annunciato la presentazione del Piano triennale dei lavori pubblici in concomitanza con la legge di bilancio, in modo da ottimizzare i tempi amministrativi e iniziare al più presto con i lavori programmati.

«È stato un incontro produttivo e interessante – ha dichiarato al termine dell’incontro Borrello – che ci vede assolutamente disponibili a creare una sinergia più incisiva per dare risposte concrete alle richieste degli operatori del settore e rilanciare un comparto che, da sempre, rappresenta il maggior traino per il rilancio dell’economia».

© 2019 All rights reserved.