fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Novità sui trasporti in Valle d’Aosta

Il settore trasporti offre novità di rilievo per quanto riguarda il servizio pubblico locale. Venerdì 15 novembre 2019, l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, Luigi Bertschy, ha illustrato le linee guida di un progetto strutturale volto a rendere i mezzi pubblici più rispondenti ai bisogni dei cittadini e a ridurre i livelli del traffico, con particolare riferimento al capoluogo regionale.

Un progetto che parte dalla gratuità sulle navette di Aosta per chi parcheggia nelle zone di sosta ad Est e a Ovest della città per arrivare alla sperimentazione di corse notturne da Courmayeur ad Aosta e dal capoluogo regionale a Pont-Saint-Martin, fino a dare concretezza al nuovo sistema di bigliettazione elettronica. Una riorganizzazione del sistema del trasporto pubblico locale che comincia dalla città per trovare una sua applicazione tangibile nel mondo dell’online.

Per quanto riguarda il capoluogo regionale, a partire da lunedì 18/11/2019, sono stati previsti tre importanti interventi: l’intensificazione dei passaggi della Linea 3 (Montan – Bret ) dagli attuali 30 minuti ai prossimi 20 minuti, l’allungamento del percorso della Navetta verde e la nascita della Linea 29 dall’unione dell’ ex linea 2 ( Aosta – Saint Pierre) con la ex linea 19 (Aosta – Villefranche).

La Navetta Verde avrà un nuovo percorso. Ad ovest di Aosta si fermerà sempre al Cimitero di Aosta, mentre ad Est dal percorso attuale di Corso Ivrea proseguirà fino al piazzale Sogno, passando per la Strada Statale 26. Rientrando, il bus passerà per il piazzale Croix Noire, e tornerà in Statale al semaforo di località Grand Chemin. Dopodiché la percorrerà fino a rientrare in città, in via Clavalité, dove riprenderà il vecchio percorso.

La modifica della Navetta Verde, ora configurata come servizio parcheggi, prevedendo il prolungamento dell’attuale percorso e l’aggiunta di un ulteriore mezzo, consente di collegare, lungo la direttrice est-ovest, i parcheggi periferici di Aosta (Cimitero, area Sogno e Croix Noire) al centro di Aosta, con cadenza ogni 15 minuti; per i passeggeri che salgono alle fermate dei parcheggi di cui sopra è prevista l’emissione di un biglietto di andata/ritorno gratuito: una delle due tratte sarà carico della Svap Società Cooperativa e l’altra dell’Amministrazione regionale.

La nuova Linea 29

La nuova linea nasce dalla modifica della linea n. 2 Aosta/Saint-Pierre e della linea n. 19 Aosta/Quart (Villefranche), unendo il loro percorso in un’unica linea, che colleghi direttamente le aree a est e a ovest della Città di Aosta, aumentando la frequenza ed evitando la rottura di carico in Piazza Manzetti.

La Linea 29 parte dalle scuole di Saint-Pierre, percorre il borgo di Saint-Pierre e si immette sulla Statale per entrare ad Aosta da Via Piccolo San Bernardo. Arriva in Piazza Manzetti percorrendo Via Chambery e Via Carducci. Prosegue poi per Via Carrel fino ad entrare nuovamente sulla Strada Statale fino a Villefranche di Quart, con unica deviazione alla rotonda che porta al Villar de Quart per la fermata di fronte al Self. Al ritorno, stesso percorso fino in Piazza Manzetti, con deviazione al Cimitero di Quart e Distillerie Saint Roch, ed entrata nel parcheggio di Cinelandia/Università.

La linea 3 

Per quanto riguarda la linea n. 3 P.zza Manzetti/Montan/Ospedale Beauregard/P.zza Manzetti, non è prevista una modifica dell’itinerario ma l’aggiunta di un ulteriore mezzo, in modo da ottenere passaggi alle fermate degli autobus ogni 20 minuti, rispetto ai 30 minuti attuali.

Spiega l’Assessore Luigi BertschyQueste modifiche hanno l’obiettivo di incentivare gli automobilisti che si recano ad Aosta, soprattutto per un numero rilevante di ore, come ad esempio chi lavora nel capoluogo, ma proviene da altri Comuni della Valle, a lasciare il proprio automezzo fuori dal centro e a utilizzare i mezzi pubblici, gratuitamente.

La creazione di un’unica linea che attraversa la Plaine d’Aoste da Est ad Ovest e viceversa, infatti, vuole agevolare chi effettua questo tipo di spostamenti. Inoltre, una maggiore frequenza nel passaggio dei mezzi della linea 3, la più utilizzata di Aosta, dovrebbe consentire un significativo incremento dell’utenza.

Da Aosta al territorio. La riorganizzazione del servizio pubblico locale, cominciata dalla linee urbane, è stata ora allargata all’asse Courmayeur/Pont-Saint-Martin con un progetto di trasporto notturno, ma in particolare si è concentrata sulle esigenze quotidiane di chi utilizza i mezzi pubblici. L’Assessorato ha quindi messo a punto due azioni determinanti che rispondono a due necessità: come fare il biglietto e dove trovare dettagli e informazioni.

Abbiamo voluto stare al passo coi tempi – commenta l’Assessore Luigi Bertschy – . I trasporti pubblici devono essere in grado di soddisfare in maniera trasversale le esigenze del singolo residente, dell’utenza scolastica e le richieste dei turisti. I mezzi pubblici devono davvero essere a servizio della comunità e quindi la loro organizzazione deve saper rispondere alle abitudini di vita e alle richieste della popolazione. Si è quindi cercato di intercettare le varie necessità presentando un progetto trasporti strutturato che vuole rispondere, pur nelle limitazioni poste dal nostro territorio e tenendo conto dei numeri che questo produce, alla nostra realtà regionale, che è una terra montana di frontiera, turistica, dove le persone devono muoversi per creare e sviluppare relazioni personali e professionali. E penso soprattutto ai ragazzi, ai lavoratori e agli anziani, che sono i principali utenti dei mezzi pubblici.

La nuova bigliettazione elettronica per ‘’mettere in rete’’ i vari sistemi di trasporto

L’amministrazione regionale, verificata l’obsolescenza dell’attuale sistema di bigliettazione ed i limiti ormai evidenti legati per lo più alle prestazioni, ma anche all’hardware e al software, ha deciso di investire 2 milioni di euro per la sua completa sostituzione. Un progetto tanto ambizioso quanto necessario per riuscire a “mettere in rete” i dati a disposizione per i vari sistemi di trasporto e le richieste degli utenti.

Il nuovo sistema di bigliettazione elettronica produrrà i seguenti benefici:

  • Costo del biglietto indipendente dal mezzo utilizzato, funzione soltanto dell’origine e della destinazione del viaggio;
  • interoperabilità tra i diversi modi di trasporto, attraverso un sistema “open” in grado di interfacciarsi correttamente con il sistema ferroviario, il bike-sharing, i parcheggi, ecc.;
  • flessibilità nella definizione delle tariffe, onde elaborare titoli di viaggio ad hoc per le diverse esigenze (abbonamenti per studenti, lavoratori, carte turistiche, ecc…);
  • elevata libertà nella gestione dei titoli di viaggio, attraverso un sistema ABT (Account Based Ticketing): al sistema sarà sufficiente riconoscere l’utente attraverso uno smartphone, una carta di credito senza contatto (tecnologia EMV – Eurocard Mastercard Visa) o una tessera, associargli il viaggio effettuato e il pagamento avverrà tramite l’account già creato (con individuazione del metodo di pagamento) o direttamente attraverso il circuito bancario;
  • acquisizione dei dati in real time;
  • sicurezza del sistema, lotta all’evasione e protezione da frodi ed alterazioni;
  • limitazione degli interventi manutentivi massimizzando l’utilizzo di tecnologie contact less.

Il Travel Planner VdA: una piattaforma elettronica dove trovare informazioni e supporto

Il progetto Travel Planner Vda ha come finalità la messa a disposizione dell’utenza che si sposta in Valle d’Aosta, tramite l’applicazione Extramove, di tutte le informazioni sul trasporto pubblico locale: orari, percorsi, mappe con funzione live map, in maniera completa e facilmente accessibile, tramite i sistemi operativi Android, IOS, e in versione web per PC, per garantire all’utenza un continuo supporto, in tempo reale, per la programmazione dei trasferimenti con i bus.

Il progetto Travel Planner VdA, per il quale l’Amministrazione regionale ha investito 100 mila euro, prevede anche la dotazione presso l’autostazione di Aosta di display informativi recanti informazioni sugli orari dei servizi in arrivo ed in partenza e l’installazione di un totem tramite il quale anche l’utenza sprovvista di smartphone avrà la possibilità di consultare l’applicazione.

Il travel planner Extramove è scaricabile su Google Play Store e App Store e, per la modalità web, è possibile consultare il sito https://extrato.hafas.de/webapp

La sperimentazione del servizio notturno nel fondo Valle

La società SAVDA effettuerà sperimentalmente un servizio di trasporto notturno sulla tratta Aosta/Courmayeur, con due coppie di corse: partenza da Courmayeur alle ore 00.00 ed alle ore 5.00, e partenza da Aosta alle ore 23.00 ed alle ore 4.00;

Mentre il RTC VITA S.p.A. – SAVDA S.p.A. effettuerà sperimentalmente un servizio di trasporto notturno sulla tratta Aosta/Pont-Saint-Martin, ovvero quattro coppie di corse, in partenza da Pont-Saint-Martin alle ore 22.45, alle ore 0.45, alle ore 2.45 ed alle ore 5.15, ed in partenza da Aosta alle ore 23.15, alle ore 0.15, alle ore 2.15 ed alle ore 4.15.

Entrambi i servizi saranno effettuati tutti i giorni, dal 29 novembre 2019 al 30 agosto 2020, e saranno gratuiti per l’utenza, in modo da incentivarne al massimo l’utilizzo.

Allegati

© 2019 All rights reserved.