fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Le delibere della Giunta di Aosta del 28 novembre 2019

Nella seduta di giovedì 28 novembre 2019, la Giunta del Comune di Aosta ha approvato alcune deliberazioni.

È stato deciso che i festeggiamenti per Capodanno che si svolgeranno nell’area di piazza Arco d’Augusto. In particolare, il programma della serata, per cui è stato stanziato un investimento di 40 mila euro (Iva inclusa), prevede, a partire dalle 17.30, l’esibizione del gruppo Nandha Blues e, a seguire, della formazione Dr. Peter & The Pacemakers prima di Emozioni del cuore – Viaggio in musica nella storia di Lucio Battisti, proposto da Lorenzo Tagliaferro accompagnato da diversi musicisti della scena locale. Il fine serata sarà invece dedicato alla dance con un DJ set.

Il Comune aderirà alla Carta dei diritti delle persone affette da Sclerosi Multipla, promuovendone il contenuto e le finalità legate al superamento degli ostacoli che ricadono sulle persone malate. La Carta, promossa dall’Associazione italiana sclerosi multipla, intende rappresentare, affermare e tutelare ogni persona affetta da sclerosi multipla nel quadro dei principi e valori affermati nelle Carte fondamentali dei diritti dell’uomo ed elaborati a livello internazionale, europeo e nazionale.
In tal senso l’adesione alla Carta è essenziale affinché questi diritti – alla salute, ricerca, all’autodeterminazione, all’inclusione, al lavoro, all’informazione e alla partecipazione attiva – prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi e comportamenti concreti.

È stato approvato il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione dello Skate park a fianco della Cittadella dei Giovani in place Ancien Abattoir. La struttura occuperà parte dell’area adibita a parcheggio a pagamento sul lato Sud per circa 370 mq. L’investimento per l’Amministrazione sarà di 81 mila euro.

Sarà organizzata la terza edizione dell’iniziativa Re-Book, proposta dall’associazione di promozione sociale ForrestGump Vda onlus, finalizzata alla rivalorizzazione dei libri donati dai privati alla Biblioteca di Viale Europa che la stessa non ha potuto inserire, in base alla prassi e alla normativa vigente, nel catalogo del sistema bibliotecario valdostano (obsoleti, fuori catalogo, altro) e che sarebbero, in quanto inutilizzati, destinati al macero o donati a privati.
Dal 10 al 14 dicembre 2019, il Salone della Biblioteca di viale Europa accoglierà un mercatino dei libri usati all’interno del quale gli utenti potranno visionare ed eventualmente acquistare i libri esposti, attraverso una libera offerta a partire da 3 euro (libri per adulti) e 1 euro (libri per bambini), indipendentemente dal costo di copertina. Il 50% del ricavato verrà utilizzato dall’associazione per lo svolgimento degli adempimenti finalizzati alla buona riuscita dell’evento, mentre il restante 50% sarà impiegato per l’acquisto, di testi e/o abbonamenti a periodici, suggeriti dalla Biblioteca di viale Europa che saranno poi donati gratuitamente al Comune.

Sono stati adottati gli indirizzi per la sistemazione di via Challand e di via Losanna, attraverso la posa di arredi urbani.
Con il nuovo atto approvato, la Giunta ha disposto di dare completa attuazione agli indirizzi originariamente espressi, dotando di arredi via Losanna, e procedendo gradualmente, a intervenire anche sull’adiacente via Challand, attraverso arredi, vegetazione e impianto di irrigazione. Le opzioni vagliate sono state illustrate agli esercenti che hanno manifestato in merito interesse e apprezzamento, invitando l’Amministrazione a concretizzarle.
Per quanto concerne via Losanna, l’ipotesi progettuale prevede la posa di modelli modulari di panchine con fioriera integrata in materiali durevoli (pietra ricostruita e acciaio verniciato). Modalità di allestimento (terra, vegetazione, arbusti) e di manutenzione delle panchine saranno concordate in un secondo momento, prevedendo il coinvolgimento e la collaborazione degli esercenti locali.
Per quanto riguarda via Challand, invece, l’esecuzione degli interventi verrà attuata nella prossima primavera: tipologia e misura degli interventi verranno determinati previo successivo approfondimento.

È stato approvato lo studio di fattibilità di ampliamento del sistema comunale di videosorveglianza, articolato nel triennio 2019/2021 e, al contempo, si decide di procedere con la prima fase attuativa dell’intervento.

L’Amministrazione comunale, da un lato, si propone di dare attuazione all’obiettivo operativo relativo allo Sviluppo del sistema di videosorveglianza previsto dal terzo ambito strategico “Aosta da abitare” contenuto nel Documento Unico di Programmazione 2019-2021 e, dall’altro, mira a realizzare la completa integrazione degli impianti installati nell’ambito del primo lotto della piattaforma di videosorveglianza comunale, oramai obsoleti, al sistema attuale, attraverso la sostituzione con telecamere di nuova generazione compatibili con i lotti successivi e ugualmente performanti. L’investimento previsto per l’esercizio 2019 è pari a 96.500 euro (Iva inclusa).

In particolare, lo studio prevede l’estensione della videosorveglianza a 27 nuove zone attraverso l’implementazione del sistema da attuare in tre fasi annuali.

Si tratta di piazza Giovanni XXIII, Giardini “Lussu”, parcheggio e zona pedonale piazzaArco di Augusto, bagni pubblici di via des Sales e di piazza Arco d’Augusto, quartiere Cognelotto 1 (vie Elter, Chamonin e Monte Fallère), piazza Plouve, il completamento delle viecentrali e di piazza Chanoux, piazza Roncas, quartiere Cogne lotto 2 (giardinetti e campo dabasket), quartiere Cogne lotto 3 (scuole e vie limitrofe), area verde di corso Lancieri di Aosta,parcheggio di corso Lancieri d’Aosta di fronte al Palaindoor, parcheggio area sportivaTsambarlet, autostazione di via Carrel, via Trottechien e passage du Verger, passage Folliez,vicolo tra via Trèves e corso XXVI Febbraio, piazzetta della chiesa di Santo Stefano, giardiniangolo via Stévenin – Via BramafaM, giardini via Bramafam, area verde Ponte Romano, viade La Pierre, quartiere Dora, viale Europa – via Volontari del Sangue, sottopasso Mattioda,piazza Caveri e bocciofila del quartiere Cogne. ./.

La Giunta ha deciso di procedere alla realizzazione della prima fase evolutiva cheinteresserà piazza Giovanni XXIII, i Giardini “Lussu” (zona tribunale), il parcheggio e lazona pedonale di piazza Arco d’Augusto, i bagni pubblici di via de Sales e di piazza Arcod’Augusto e i PTR (Punti Tecnologici di Raccolta) del centro Storico di piazza dellaRepubblica e di via Forum, oltre al primo lotto del quartiere Cogne comprendente le vie Elter,Chamonin e Mont Fallère.

In questa prima fase, inoltre, oltre all’adeguamento delle telecamere del lotto 1 con nuoviapparati hardware e software aggiornati, sarà implementata nel sistema federato la zona dipiazza Plouves, compresa l’area PTR per il conferimento differenziato dei rifiuti urbaniubicata sul lato Nord della piazza, in considerazione di una serie di episodi di molestieverificatisi recentemente nell’area a opera di persone non identificate.

Infine, con il medesimo provvedimento l’accesso alla rete federata di videosorveglianza sarà estesa anche al Comando dei Carabinieri e a quello della Guardia di Finanza, in maniera tale da equipararli alla Polizia di Stato e al Corpo associato di Polizia Locale nell’attività di controllo territoriale da remoto, con la possibilità di conservare le immagini ritenute utili per finalità di Polizia giudiziaria.

© 2019 All rights reserved.