fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Rifondazione comunista: un campagna nazionale sul lavoro

Giovedì 5 dicembre 2019, in concomitanza con lo sciopero generale in Francia  contro la proposta di legge del Governo Macron, cui hanno aderito tutte le sigle sindacali, Rifondazione Comunista lancia la sua campagna nazionale sul lavoro.

In ogni provincia d’ Italia, chiederà un reale cambiamento delle politiche sul lavoro e sull’ambiente.

Rifondazione ritiene infatti che «Il cambiamento promesso con la costituzione del governo giallo “rosso”, non è al momento all’orizzonte. Anzi, su lavoro, occupazione pensioni, fisco l’ attuale governo si muove sulla falsariga dei precedenti. Non ha abolito la legge Fornero (Governo Monti), non ripristina i diritti distrutti dal Jobs Act (Governo Renzi), non abroga i decreti “sicurezza” (Governo Conte 1), non rinuncia esplicitamente alle grandi opere inutili, a partire dalla TAV, non persegue una politica di disarmo, di pace, di riduzione delle spese militari».

Ritenendo invece che «sia necessario un grande piano di opere pubbliche, che metta  al primo posto il riassetto idrogeologico del territorio, la  scuola, la sanità, la riconversione ambientale dell’economia e che metta fine alla situazione di precarietà e di insicurezza per il futuro nella quale le giovani (e ormai anche meno giovani) generazioni vivono da trent’anni».

Ad Aosta, l’appuntamento è in Place des Franchises, dalle ore 15.30.

Potrebbe interessarti:

Rifondazione comunista chiede alla VdA di ricorrere contro il decreto sicurezza

Rifondazione comunista chiede alla VdA di ricorrere contro il decreto sicurezza

Rifondazione Comunista della Valle d'Aosta esprime il proprio appoggio ai sindaci che rifiutano l'applicazione  del decreto sicurezza.
Leggi tutto

Rifondazione comunista: no al Governo giallo-verde

Rifondazione comunista: no al Governo giallo-verde

 Rifondazione comunista della Valle d'Aosta boccia il Governo nato dall'alleanza fra il Movimento 5 Stelle e Lega.
Leggi tutto

© 2019 All rights reserved.