fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

La settimana della montagna all’Univda

Una settimana dedicata alle Alpi, organizzata dai corsi di laurea in Lingue per la Promozione delle Aree montane e Lingue e comunicazione per l’impresa e il turismo dell’Università della Valle d’Aosta, per celebrare la Giornata Internazionale della Montagna dell’11 dicembre.

Da lunedì 9 a venerdì 13 dicembre 2019 è allestita – nell’Aula Magna dell’Università della Valle d’Aosta – la mostra Images des Alpes, frutto della collaborazione dei docenti di francese dell’ateneo (Professoresse Françoise Rigat e Federica Locatelli), con la piattaforma ViaticAlpes – Viatimages (sostenuta dall’Università di Losanna e dal Fondo nazionale svizzero), che contiene quasi 3.000 rappresentazioni delle Alpi (a partire dalla prima iconografia settecentesca). Queste immagini, sempre accompagnate da riferimenti storici e letterari, e possibilità di geolocalizzazione. È una mostra di rappresentazioni che, con tipica sintesi visiva, sanno dare in un istante la sensazione di quello che molte parole non sanno descrivere. È un’occasione per chi desidera ancora stupirsi di fronte alla terribile bellezza o meglio a quella che dovremmo chiamare, romanticamente, la sublimità della montagna.

Mercoledì 11 dicembre 2019, Alle ore 11, nell’Aula magna ci sarà una lezione in lingua inglese dal titolo The Authenticity of the Aosta Valley – fusion tourism, tenuta da Rosalie Crawford. A questa lezione parteciperanno gli studenti dell’Université de Savoie in visita presso l’Ateneo valdostano nel quadro del doppio diploma in Lingue e Comunicazione, oltre ad un gruppo di studenti americani provenienti dall’Università di Louisville, Kentucky.

In occasione della Giornata internazionale della Montagna, il Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università della Valle d’Aosta aderisce all’iniziativa Leggere le Montagne, promossa da Alpine Convention e propone l’evento Letture ad alta quota allo Skyway Monte Bianco.

Partendo alle ore 14 da Courmayeur, gli studenti di Lingue magistrale e triennale condurranno i colleghi americani e i partecipanti al convegno Les silences de la montagne in un viaggio “verso l’alto” culturale e fisico. Salendo verso la prima stazione di Skyway sarà dato il via ad una lettura di brani letterari dedicati alle Alpi, letti dagli studenti in lingua originale (francese, inglese e tedesco), proprio per celebrare la candidatura del Monte Bianco a divenire patrimonio mondiale dell’Unesco.

Sarà una delle letture “più alte” d’Europa: attraverso alcuni passi tratti dalle opere dei principali autori della Letteratura europea (Jean-Jacques Rousseau, Alfred de Musset, Victor Hugo, John Ruskin, Percy Bysshe Shelley, William Wordsworth e Johann Wolfgang Goethe), si intende offrire la possibilità di ammirare la straordinaria bellezza delle Alpi da una “prospettiva più alta”. In questa occasione saranno presentati inoltre alcuni spunti per nuove ed innovative iniziative a livello di ricerca e di didattica relative al tema della montagna, che i corsi di Lingue hanno in animo di realizzare quanto prima, anche in collaborazione con alcune istituzioni locali.

Mercoledì 12 dicembre nell’Aula Magna dell’Università della Valle d’Aosta, dalle ore 9.30 alle ore 17, sarà la volta del convegno Les silences de la montagne. Si tratta di un convegno internazionale, il primo nel suo genere, proprio per il tema singolare e, al contempo, estremamente attuale. Professori ed esperti, provenienti da diverse parti del mondo, avranno l’opportunità di dialogare e confrontarsi tra loro sul significato della Letteratura dedicata alle Alpi, per riscoprirne insieme i valori fondanti. Ripercorrendo le tracce del passato, da Rousseau a Senancour, da Carbonnières a Chappaz, l’intento è quello di riportare l’attenzione sul valore di questi luoghi e sollecitare al rispetto di essi. Perché parlare di montagna e confrontarsi con la sua bellezza maestosa e sublime significa prima di tutto mettersi all’ascolto della sua voce: il silenzio.

In contemporanea, alle ore 11.00 per il pubblico di lingua inglese e per gli studenti americani presenti in Valle d’Aosta, vi sarà la possibilità di assistere alla conferenza della Prof. Roberta Grandi su un autore all’epoca molto noto in Gran Bretagna, e ancora oggi ricordato per i suoi romanzi da cui sono stati tratti diversi film (tra cui uno dei capolavori di Korda, Le quattro piume, 1939).

© 2020 All rights reserved.