fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Arev: prezzo del latte troppo basso e si lavora in perdita

Il presidente dell’Arev, Dino Planaz, afferma che è giunto il momento di lavorare per riconoscere agli allevatori il giusto prezzo per il latte che mungono quotidianamente.

In questi giorni sono state pubblicate due ricerche (una dell’Institut agricole régional, l’altra del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) che documentano come i costi di produzione del latte siano al di sopra del prezzo di vendita. Si parla di costi di produzione oltre i settanta centesimi al litro contro prezzi di vendita medi attorno ai sessanta centesimi. «Questo fatto – dice Planaz –, ben noto alla maggior parte degli allevatori, è molto grave e testimonia come un settore che produce un prodotto rinomato e di eccellenza, può comunque essere in gravi difficoltà economiche».

Il presidente dell’Association régionale des éleveurs valdôtains ritiene quindi «indispensabile che tutti gli attori della filiera produttiva e commerciale uniscano gli intenti per eliminare questa contraddizione che aggrava una crisi generale non favorendo lo sviluppo di un settore fondamentale per la nostra Regione alpina. Un prodotto di eccellenza non può continuare ad essere fabbricato con una materia prima pagata sottocosto!».

© 2020 All rights reserved.