fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Cisl chiede di mantenere il controllo pubblico di Cva

I dipendenti di Cva aderenti alla Federazione Lavoratori aziende elettriche italiane della Cisl hanno diffuso una nota per esprimere la loro preoccupazione in relazione al futuro dell’azienda e, quindi, del loro.

Scrivono i lavoratori: «Facciamo seguito ai numerosi incontri e approfondimenti che si sono susseguiti nel corso di questi ultimi anni sull’ipotesi di quotazione in borsa di CVA e, in generale, sul futuro dell’azienda, nonché sulle recenti manifestazioni di interesse all’acquisto della nostra società trasmesse da grandi utilities italiane e straniere per esprimere tutta la nostra preoccupazione sul futuro dei lavoratori che, giocoforza, sono interessati da questa vicenda.
Abbiamo atteso si svolgessero tutti gli approfondimenti necessari, astenendoci dal comunicare la nostra opinione, con l’auspicio che, così facendo, avremmo agevolato il dibattito e, soprattutto, le decisioni necessarie per il bene dell’azienda.
Purtroppo, a distanza di tempo, constatiamo che nulla è ancora stato deciso e che CVA permane in una fase di stallo di cui non si vede fine. Alla società viene impedita la crescita, sia per i vincoli normativi ai quali la stessa deve soggiacere, sia per l’incertezza normativa collegata al rinnovo delle concessioni delle grandi derivazioni idroelettriche; determinando così un indebolimento della posizione di mercato dell’azienda rispetto agli altri operatori concorrenti».

Quindi, dopo aver ascoltato le opinioni di tutti i portatori di interesse i lavoratori ritengono che sia ora giunto il momento di coinvolgere il sindacato e i dipendenti i quali, «al pari di tutti gli altri soggetti possono fornire significativi spunti di riflessione».

E comunque anticipano che la posizione FLAEI CISL in caso di eventuale privatizzazione è «il mantenimento del controllo Pubblico delle società dei servizi (vedi Multiutility, Terna, Enel ecc..) e conseguentemente il mantenimento e la tutela dell’occupazione diretta ed indiretta di CVA».

Potrebbe interessarti:

Comitato quotazione Cva: noi vigiliamo

Comitato quotazione Cva: noi vigiliamo

Il Comitato Giù le mani dalle acque e da Cva commenta la decisione della Regione autonoma Valle d'Aosta di sospendere ogni decisione in relazione alla quotazione in Borsa di Cva.
Leggi tutto

© 2020 All rights reserved.