fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Nus il 18 dicembre 2019

Il Consiglio comunale di Nus si è riunito mercoledì 18 dicembre 2019 e, dopo aver letto e approvato i verbali della seduta precedente, ha ascoltato le comunicazioni del sindaco. 

Camillo Rosset ha augurato buon lavoro alla consigliere Luisa Trione, prossima all’ingresso in Consiglio Valle. Gli auguri di buon lavoro sono stati formulati anche da Marco Grange, capogruppo di opposizione. Trione ha preso la parola per ringraziare i colleghi della minoranza  e della maggioranza, oltre che il personale degli uffici e l’intera comunità di Nus. Ha poi aggiunto: «Sono stati cinque anni nei quali ho imparato tanto e ho capito che la politica è fatta di studio e di mediazione. Ho deciso di accettare nel rispetto delle persone che mi hanno votato e nella convinzione che sarà possibile uscire da questo momento così difficile». Ha augurato buon lavoro a chi la sostituirà. Se accetterà, si tratta di Edda Carlon. 

Il sindaco ha sottolineato che gli uffici hanno gestito quasi 300 determina nel corso dell’anno, per rendere evidenza dell’impegno dispiegato nella gestione delle gare. Infine ha ricordato i festeggiamenti di Santa Barbara, cogliendo l’occasione per segnalare che, nell’anno, il distaccamento dei Vigili del Fuoco ha effettuato 10 interventi e sono entrati 13 nuovi giovani.

Sono state determinate le aliquote e imposte comunali (nessuna variazione) nonché le tariffe per la fruizione di beni e servizi, determinando le percentuali di copertura dei servizi a domanda individuale per l’anno 2020 (leggermente ridotti i costi per l’occupazione delle sale comunali da parte di consorzi e associazioni e per la realizzazione di fotocopie); approvate le indennità di carica e gettoni di presenza agli amministratori per l’anno 2020 (invariate. I consiglieri di maggioranza hanno annunciato di rinunciarvi mentre quelli di minoranza di devolverli ad associazioni del territorio); approvato il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l’anno 2020 (è stato deciso di diversificare le proposte per la vendita dell’ex scuola di Blavy per renderla più appetibile al mercato). 

Tutte queste delibere hanno condotto all’esame e approvazione del Bilancio di previsione 2020/2022 e del Documento unico di programmazione semplificato 2020/2022 (del quale il sindaco ha sottolineato l’importanza). Il revisore ha detto che vi è stato il dubbio se portare al voto del Consiglio un documento che comprende voci di trasferimento ancora non approvate dalla Regione autonoma Valle d’Aosta. Il documento finanziario è stato predisposto inserendo gli importi probabili. Una variazione con le cifre definitive sarà fatta quanto prima. Dilatare i tempi del Bilancio avrebbe comportato problemi sull’approvazione del Rendiconto e sarebbe stato inopportuno in scadenza di consiliatura. Il documento pareggia sulla cifra di 5.932.192,55 euro.

La minoranza ha detto di essere consapevole del rischio comportato da un’eventuale non approvazione del Bilancio regionale e, siccome le posizioni sull’opportunità di approvare il Bilancio comunale in queste condizioni non sono univoche, ha ritenuto di astenersi. Anche poiché non si tratta di un Bilancio condiviso e del quale è entrata in possesso (peraltro in versione incompleta) il 9 dicembre. Il segretario ha replicato che i termini sono stati rispettati ed erano solamente mancante le ultime righe di conclusione.
È stata quindi data risposta a due interpellanze presentate dalla minoranza: sulla revoca della cittadinanza a Benito Mussolini e sul rispetto divieto di sosta in Via Aosta, in prossimità del tabacchino. Luisa Trione ha specificato che si tratta di un modo per ribadire la natura antifascista della comunità di Nus. Il sindaco ha annunciato che la revoca sarà inserita all’ordine del giorno della prossima adunanza. Rispetto alla sosta, il sindaco ha detto che, da dicembre, una nuova risorsa (seppur interinale) è stata aggiunta all’Ufficio associato di Polizia locale e ciò ha permesso di incrementarne la funzionalità. Sono state già comminate sanzioni, con anche la collaborazione dei Carabinieri, e si stanno ottenendo i primi risultati. 

È stata quindi effettuata la ricognizione ordinaria delle Società partecipate del Comune di Nus per l’anno 2019. Si tratta dell’1,19% del Celva e dello 0,0098% dell’Iva, che si è deciso di conservare.

Approvato il Regolamento per la gestione del servizio di economato e la disciplina dell’attività degli agenti contabili. 

Sono stati nominati i membri della Commissione per l’esercizio in forma associata con i Comuni di Torgnon e Verrayes, per la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale (e-bike) e ippovia. Si tratta di Gianmarco Grange per la maggioranza e Marco Grange per l’opposizione.

È stata effettuata la verifica dell’efficienza e dell’adeguatezza dei servizi e delle attrezzature puntuali di interesse locale e degli equilibri funzionali per l’anno 2019, definiti dal Piano regolatore generale comunale. Nel corso del 2019, sono stati concessi permessi di costruire per le metrature seguenti: capoluogo nuove costruzioni 12,25 mq e recupero 30,83; collina recupero 193,48 mq; montagna recupero 177,76 mq. 

I lavori si sono conclusi con l’approvazione della bozza di convenzione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’accreditamento degli utenti della Piattaforma Digitale per la gestione dei Patti per l’Inclusione Sociale relativi alla misura del Reddito di Cittadinanza.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.