fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Pollein il 20 dicembre 2019

Il Consiglio comunale di Pollein si è riunito venerdì 20 dicembre 2019, con 14 punti all’ordine del giorno.

Dopo aver letto e approvato i verbali della seduta precedente, i consiglieri hanno definito (invariate) le modalità e le tariffe per la fruizione di beni e servizi comunali nell’anno 2020. 

Sono stati determinati, in misura analoga al 2019, le indennità di carica al sindaco e agli assessori comunali e i gettoni di presenza ai consiglieri comunali e ai membri della Commissione edilizia per il 2020.

Determinate anche le tariffe del buono pasto per il servizio di refezione scolastica (scese da 3,5 a 3,2 €/pasto), dell’acquedotto come anche il canone per le fognature e la deputazione nell’anno 2020 (invariati).

Tariffe approvate senza nessuna modifica anche per la tassa d’occupazione di spazi e aree pubbliche, per l’imposta di soggiorno, per l’imposta unica comunale, sempre in relazione al prossimo anno.

È stata quindi approvata la nota di aggiornamento al Documento unico di programmazione 2020/22 e tutte queste decisioni sono state propedeutiche all’approvazione del Bilancio pluriennale 2020/22. Il documento pareggia su 3.125.841,93 euro, con 528.841,8 euro per le spese in conto capitale. Gli investimenti previsti sono: rifacimento del tetto del deposito comunale a Tharençan, manutenzione straordinaria del campeggio, acquisizione dell’ex latteria ternaria di Chenière con destinazione a forno pubblico, installazione di due dissuasori di velocità, implementazione della videosorveglianza, valutazione dell’innalzamento del muro del campetto di calcio, completamento dell’illuminazione pubblica a led. Si aggiungono le manutenzioni straordinarie delle quali il patrimonio comunale necessita.

Rilevando la permanenza delle quote della società Autoporto (anche se in alienazione), il consigliere Enrico Romagnoli (e con lui gli altri tre consiglieri di minoranza di Pollein nel cuore) ha diffidato il Consiglio dal procedere all’approvazione del Bilancio poiché prima di aver sanato il conflitto d’interessi generato dal fatto che il presidente della società è anche revisore dei conti del Comune. Ha anche suggerito l’annullamento in autotutela di tutti gli atti di Bilancio successivi al 28 giugno 2019 (data della nomina del presidente). Il sindaco Angelo Filippini ha risposto che non ravvisa ragioni ostative all’approvazione del Bilancio e se ne è assunto la responsabilità. «Ciò che è stato segnalato – ha detto – rende tuttavia necessari alcuni approfondimenti».

La minoranza ha dunque votato contro l’approvazione del Bilancio, adottato a maggioranza.

Successivamente è stata effettuata la ricognizione delle società partecipate. Il Comune detiene quote di Celva 1,19%, Inva 0,0098%, Envers srl 18,5%, che s’intendono conservare. La dismissione della partecipazione dell’1% della società Autoporto sta procedendo ai sensi di legge. La minoranza si è astenuta.

È stato approvato lo schema di convenzione con il Ministero del Lavoro al fine di regolare l’accesso e la gestione dei dati personali alla piattaforma digitale Gepi dell’ambito del reddito di cittadinanza.

I lavori si sono conclusi con le comunicazioni del sindaco. Angelo Filippini ha segnalato che prosegue l’intervento per la trasformazione a Led dell’impianto di illuminazione pubblica e che sono stati terminati i lavori al parco giochi e aprirà dalla primavera. 

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.