fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Gressan il 30 dicembre 2019

Il Consiglio comunale di Gressan si è riunito lunedì 30 dicembre 2019 e si è aperto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

Il sindaco, ha comunicato che la Corte d’appello di Torino ha rigettato il ricorso presentato in relazione alla locazione di un terreno sul quale insiste ristorante piste di sci. Ha aggiunto che sono stati effettuati prelevamenti dal fondo di riserva per circa 31mila euro circa.

È stato approvato (minoranza astenuta) il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l’anno 2020. Non è prevista l’alienazione di alcun bene immobile e, per quelli messi in alienazione per il 2019, le procedure sono in corso di perfezionamento. La minoranza ha chiesto se non potessero essere alienate le strutture ora dismesse e precedentemente utilizzate per il conferimento dei rifiuti. Il sindaco ha risposto che l’Ufficio tecnico sta effettuando un censimento della situazione e si sta attendendo una risposta dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, in relazione alla procedibilità dell’alienazione, e un parere legale sulla procedibilità nel rispetto del Codice della Strada (visto che mancherebbero le distanze di legge dalla carreggiata).

È stato quindi esaminato e posto in approvazione il Bilancio di previsione pluriennale 2020/22 con il relativo Documento unico di programmazione. Il documento finanziario pareggia sulla cifra di 6.962.918,93 euro, con 1.310.00 euro destinati agli investimenti. In questo ambito, sarà dedicata attenzione alla manutenzione straordinaria del patrimonio comunale e a intervento necessari per «migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini», ha detto Michel Martinet. Nello specifico, in continuità con l’azione condotta nel quinquennio, s’intende sostenere tutte le iniziative promozionali del territorio; valorizzare e sostenere la cultura; dedicare attenzione alle istanze sociali; dedicare cura e attenzione all’ambiente e al mondo agricolo. «Se vi sarà la possibilità di utilizzare l’avanzo di amministrazione, una volta provato il rendiconto 2019, vi è la concreta possibilità che alcune opere previste dal Bilancio pluriennale possano essere anticipate sui tempi di realizzazione», ha concluso Martinet

A margine, sono stati riepilogati i principali interventi effettuati nel corso della consiliatura: lavori sul ponte di Moline; manutenzione della mulattiera di Plan David; posa sicurvia nelle frazioni Barrier e Colombier con manutenzione della ringhiera in frazione Les Fleurs e sostituzione della staccionata in località Les Iles; rifacimento di un tratto di strada a Manzoud; rifacimento della rotonda sulla strada regionale n. 20; fornitura attrezzatura informatica per le scuola comunali di Chevrot; ampliamento del servizio di WiFi gratuito; rifacimento delle apparecchiature dell’impianto di telecontrollo delle vasche dell’acquedotto; riordino e sistemazione dell’Archivio comunale storico e di deposito; rifacimento completato del tratto di acquedotto comunale di raccordo tra le vasche esistenti in località Champvert-arrivo pista gara Nouva-partenza seggiovia Nouva; realizzazione di un vallo sul versante franoso della morena di Gressan a protezione della strada Benaz; istituzione corso serale di scultura su legno alla Maison Gargantua; rifacimento della pavimentazione nei locali interrati e poi tinteggiatura, coibentazione e controsoffittatura della scuola materna; realizzazione sostegni portastriscioni lunga la SR n. 20 in frazione Borettaz; posa di attrezzatura per percorso vita nell’area Verdes Les Iles; rifacimento totale delle tubazioni interrate del Consorzio irriguo a La Cort, La Bagne e La Combaz; lavori di conversione alla tecnologia Led dell’impianto di illuminazione dei campi di calcio comunale in località Les Iles; pulizia del tratto di strada tra Pila e Ozein, con taglio e accatastamento del legname; istituzione navetta da Aosta a Pila nei fine settimana dei periodi di affluenza turistica; rifacimento dell’impianto di riscaldamento di Casa Crétaz; rifacimento dei parchi gioco in località Taxel, alle scuole di Chevrot, alla materna di Gressan e a Pila; installazione del sistema di prevenzione e controllo della velocità ed eliminazione degli attraversamenti pedonali in località La Cure, Borettaz e Crétaz; fornitura di panchine in plastica riciclata per la aree verdi e di arredo urbano; implementazione degli impianti di videosorveglianza; adeguamento e razionalizzazione degli spazi interni della scuola dell’infanzia e primaria di Chevrot, fornitura di cestini e sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine; sistemazione dei sottoservizi della strada comunale in frazione La Palud; fornitura e posa di nuovi teli di chiusura dei lati della tecnostruttura comunale a Les Iles; realizzazione del nuovo parcheggio in frazione Crétaz; riqualificazione della viabilità circostante la chiesa di Molin; realizzazione di un nuovo pozzo di acqua potabile in località Les Iles; riqualificazione del cimitero; bonifica di terreni d’alpeggio in località Alpetta; nuova Casa dell’acqua; sistemazione degli arredi e tinteggiatura della saletta comunale in località Pila; posa di tubazioni sulla strada comunale per l’allontanamento delle acque di carico e ripristino del cordolo e della muratura stradale in località Clérod; realizzazione dell’impianto di mungitura all’alpeggio Grand Grimod; lavori di somma urgenza per fronteggiare lo stato di pericolo causato dal cedimento di parte del muro di sostegno sotto la strada regionale n. 18 in località Rosselin; messa in sicurezza della latteria comunale con realizzazione della nuova centrale termica in località Surpillod; incremento dell’efficienza energetica del Municipio con la sostituzione dei serramenti e il posizionamento di cappotto esterno; posa del bombolone del gas per la cucina della scuola del Capoluogo; avvio del progetto Boudza-tè.

In procinto di essere realizzati sono: realizzazione di un nuovo capannone per manifestazioni pubbliche a Les Iles; riqualificazione dell’area antistante il Municipio; sistemazione della strada di accesso al campo di calcio e adeguamento degli spogliatoio degli impianti sportivi; sostituzione del generatore di calore e sistemazione degli impianti del Municipio; realizzazione nuova concimaia collettiva in località Derrière la Côte; allestimento del Museo della Rebatta a Maison Gargantua; realizzazione del nuovo parcheggio in località Les Fleurs. 

La minoranza ha apprezzato il lavoro di illustrazione ma lo ha ritenuto più un rendiconto che la relazione per un Bilancio di previsione. Il consigliere Ingrid Bredy ha affermato che non rileva un lavoro di programmazione attenta e ha contestato l’affermazione che non  vi saranno rincari nelle tariffe, poiché quelle della Tari non sono ancora state approvate ma è noto che subiranno un rialzo. Il sindaco ha risposto che il Bilancio di previsione non può che ipotizzare di dover rispondere a tutte le possibili criticità che si presenteranno, nel corso dell’anno. E gli importi non utilizzati possono essere ridestinati per mezzo delle variazioni.  

Una discussione importante si è poi innescata sulla valorizzazione turistica estiva e invernale della conca di Pila, con particolare riferimento alla pista di pattinaggio e al golf e allo scarso interesse manifestato dagli operatori economici nei confronti di queste infrastrutture. 

La minoranza ha espresso voto contrario e, in dichiarazione di voto, ha spiegato: «Abbiamo sempre contestato a questa maggioranza una scarsa visione programmatica e progettuale. Ci chiediamo se questo Bilancio non sia solo una stesura numerica di entrate e spese senza respiro politico. Un modus operandi improntato dalla superficialità. Le urgenze del paese sono tante e per tutti».

Sono state determinate (mantenendole invariate) le indennità di carica al sindaco e agli assessori e di presenza ai consiglieri comunali e ai componenti della Commissione edilizia. Voto contrario della minoranza che ha ribadito la propria contrarietà alla mancata riduzione degli importi. 

È stata effettuata la verifica degli equilibri funzionali al Piano regolatore generale comunale per l’anno 2019.

È stata approvata la convenzione da stipulare con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali per regolare l’accesso alla piattaforma digitale riguardante il reddito di cittadinanza.

È stata effettuata la ricognizione ordinaria delle società partecipate nel 2019, confermando la conservazione delle quote possedute. La minoranza si è astenuta poiché ritiene che non sia stato ascoltato il richiamo del revisore al rigoroso rispetto della normativa in materia, in particolare in relazione alla società in house Envers srl e poiché non ha contezza dei vantaggi economici derivanti dalla nuova convenzione con Pila SpA.

Sono state revocate due delibere consiliari (nn. 19 e 26) relative rispettivamente all’adozione delle varianti non sostanziali nn. 11 e 12 al Piano regolatore.

I lavori si sono conclusi con l’approvazione del progetto preliminare per la riqualificazione energetica della scuola primaria del capoluogo.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.