fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Oscar green 2019 a Cogne

Nell’ambito del dibattito su energia, ambiente e mobilità, svoltosi a Cogne lunedì 30 dicembre 2019, c’è stato spazio per celebrare tutti coloro che si sono distinti – nel 2019 – nel campo della sostenibilità.

Tante persone che, per Cogne, sono stati i primi artefici dei risultati che hanno portato la destinazione ai piedi del Gran Paradiso al top nelle classifiche mondiali della sostenibilità.

Fra i menzionati, per la categoria Certificazioni Ambientali, la famiglia Herren per aver ottenuto per il proprio hotel a Valnontey la difficile certificazione ambientale dell’Unione Europea Ecolabel. Primo Hotel in Italia con il nuovo regolamento che ha ottenuto grazie anche al supporto del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Per la categoria Innovazione, Stefania Celesia, fondatrice di servizi turistici con auto elettrica che permette a diversi hotel valdostani di scegliere di venire in Valle d’Aosta da Torino Caselle o Porta Susa in auto elettrica.

Nel campo della promozione ambientale, Daniele Invernizzi, influencer nazionale della mobilità elettrica, che ha citato spesso Cogne nei social e in radio per il suo sforzo nel campo green.

La categoria Eventi Green, invece ha visto menzionare Giovanni Vassena, responsabile delle Perle Alpine italiane, per il suo supporto nell’organizzazione del primo Alpine Pearls E-Tour, partito proprio da Cogne a luglio.

Per la categoria Mobilità Sostenibile, menzionati Christian Sortino e Marco Manzin per aver infrastrutturato Cogne con diverse colonnina di ricarica auto elettriche, inclusa la colonnina fast più in quota d’Italia.

Ultima categoria, per il volontariato ambientale, la menzione va a Fabrizio Massera, distintosi nel Green Team della Coppa del Mondo di febbraio che lo ha impegnato attivamente anche in primavera per bonificare completamente il sito di gara, da eventuali residui di rifiuto.

A tutti i menzionati è stato dato un piccolo diploma e una borraccia per l’acqua con l’auspicio sulla riduzione la plastica.

Il dibattito è stato condotto dall’influencer Daniele Invernizzi e, fra i relatori Giuseppe Cutano, consigliere del Comune di Cogne e coordinatore della sostenibilità che ha parlato della filiera energetica in Italia e a livello locale.

Daniele Vallet è poi intervenuto illustrando il progetto Boudza-tè, progetto che ha visto impegnati diversi comuni della Plaine per recarsi a lavoro in maniera più sostenibile.

Cassandra Themeli, ingegnere civile internazionale che è venuta da Patrasso e impegnata in consulenza ambientale per i più importanti progetti strutturali al mondo, ha parlato di diversi progetti anche italiani, come il bosco verticale di Milano.

Ha chiuso la serata François Peaquin che con le sue scelte, anche molto forti, ha illustrato esempi di come possa essere facile approcciare la vita quotidiana nel rispetto dell’ambiente.

Fra i presenti in sala Paola Petroni, inventore del contatore elettronico che ha rivoluzionato la gestione dell’energia elettrica in tutto il mondo.

© 2020 All rights reserved.