fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

La 1020a Fiera del legno di Donnas

La Fiera del Legno di Sant’Orso torna, a Donnas, col suo carico di storia e saperi con una serie di novità, senza perdere la sua essenza e la sua vera identità e ponendo al centro i protagonisti indiscussi dell’evento: gli artigiani e gli allievi delle scuole di intaglio e scultura.

L’appuntamento – promosso dal Comitato Fiera in collaborazione con il Comune di Donnas, l’assessorato regionale alle Attività Produttive e la Pro loco di Donnas – è per domenica 19 gennaio 2020, preceduto da tre giornate di eventi collaterali.

Il programma

Giovedì 16 gennaio: Aspettando la Fiera, alle ore 21, concerto del Coro Viva Voce di Donnas alla Cappella di Sant’Orso.

Venerdì 17 gennaio: la grande Veillà nelle cantine del Borgo torna a partire dalle ore 20. 22 le cantine aperte, dove si potranno degustare piatti della tradizione. Saranno ancora presenti gli amici di Pianella, in provincia di Pescara, Comune gemellato con Donnas dal 1983, con i loro caratteristici arrosticini, il tutto accompagnato da gruppi corali e gruppi musicali.
La consueta Veillà dei più Piccoli dalle ore 20 alle 23, nelle sale di Palazzo Enrielli dal titolo Uno spettacolo di… burattini, che daranno vita ad antiche storie e leggende valdostane.
Saranno allestiti otto laboratori di artigianato nelle vie del Borgo, dove i visitatori potranno assistere al processo creativo che dal pezzo di legno porta all’opera grazie alla maestria di scultori e artisti locali che, per tutta la serata, lavoreranno in pubblico mostrando tutti i passaggi di realizzazione delle loro opere. Inoltre, per la prima volta, per tre giorni consecutivi, sarà allestita un’esposizione di mobili con otto mobilifici valdostani.
A tutti i visitatori sarà data una pochette con un bicchiere di vetro infrangibile, al fine di ridurre la plastica e attuare una corretta raccolta differenziata. Si invitano sin d’ora tutte le persone che parteciperanno alla Veillà a usufruire delle apposite Isole e a non abbandonare i rifiuti.

Sabato 18 gennaio: tradizionale fiaccolata nella borgata alle ore 19.30 con la Banda Musicale di Donnas e Santa Messa nella Cappella di Sant’Orso. A seguire visita alla mostra etnografica Tot henque i et da savé si lou fordzéron (tutto quello che c’è da sapere sul fabbro).

Domenica 19 gennaio: a partire dalle prime luci dell’alba, il borgo si animerà dei banchi e dagli espositori ed entrerà nel vivo la 1020a Foire de Saint-Ours de Donnas, con la partecipazione di circa 410 espositori e 13 scuole di scultura e 8 mobilifici.
Durante la manifestazione sarà presente un servizio navetta gratuito, dalle 8 alle 18; si invita il pubblico a usufruire dei parcheggi messi a disposizione per la Foire per contenere i disagi alla circolazione.
Alle ore 17, premiazione degli espositori artigiani.
Presso il Museo della Vite e del Vino, in collaborazione con il Mav, sarà allestita la mostra Artigianato vs Etnografia Dialogo tra il MAV e il Museo della vite e del vino. Alcuni preziosi oggetti di artigianato del MAV-Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione incontrano il territorio di Donnas e il suo museo dedicato al mondo vitivinicolo. Apertura dal 19 gennaio al 19 Febbraio. Inaugurazione il 19 Gennaio ore 9.
Per i più piccoli ci saranno i seguenti laboratori:

  • in Biblioteca: Liberi di creare, un libro tutto da inventare Ideazione di un libro, che i piccoli partecipanti potranno realizzare con tanti strumenti e materiali diversi. Orari: 9 – 10 – 11 – 13,30 – 14,30 – 15,30 – Numero massimo per gruppo: 15 – Età: 5 – 12 Attività gratuita. Prenotazioni il giorno in biblioteca.
  • al Museo della Vite e del Vino Laboratori del Mav, ciondolo artigianale. Costruzione con l’uso degli attrezzi della falegnameria didattica di un ciondolo raffigurante il mondo della viticoltura. Per bambini dai 3 ai 12 anni. Dalle 14 alle 17. Prenotazione in loco. Attività gratuita. Saranno aperti il Museo della Vite e del Vino gestito dall’Associazione di Promozione Sociale I Monelli dell’Arte e il Museo della Latteria di Treby e della Confrérie du Saint-Esprit.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.