fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Prosegue lo screening del tumore al colon-retto

La campagna di screening del tumore al colon-retto prosegue con la distribuzione dei flaconcini, effettuata nella sede Usl di Aosta.

Gli utenti, residenti nel Comune di Aosta, ai quali è finalizzato lo screening hanno ricevuto (o stanno per ricevere) una lettera da parte del proprio medico di famiglia, che li invita ad effettuare l’esame di screening per la ricerca di sangue occulto nelle feci.

Il programma di prevenzione – attivato dall’Assessorato Sanità, Salute e Politiche sociali della Regione autonoma Valle d’Aosta e dall’Azienda Usl della Valle d’Aosta – prevede controlli gratuiti ogni due anni, per la popolazione compresa tra i 50 e i 74 anni di età.

L’esame consiste nell’effettuazione di un esame di ricerca di sangue occulto nelle feci (occulto significa non visibile se non con apposita apparecchiatura per la diagnostica).

L’utente che riceve la lettera è invitato a ritirare un flaconcino in cui inserire una quantità minima di feci e a riconsegnarlo prima possibile (non oltre sette giorni) a una fra le farmacie che aderiscono allo screening, presenti nel Comune di Aosta.

In seguito, se l’esame è negativo, sarà inviata una lettera al domicilio dell’utente.

Se, invece, si evidenzia la presenza di tracce di sangue, l’utente sarà contattato dal personale della struttura di Endoscopia digestiva, per la prenotazione di un esame più approfondito e per tutte le informazioni necessarie.

L’esame è gratuito e non è richiesta alcuna impegnativa da parte del medico curante.

© 2020 All rights reserved.