fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Quart il 22 gennaio 2020

Il Consiglio comunale di Quart si è riunito mercoledì 22 gennaio 2020, con sei punti all’ordine del giorno.

I lavori si sono aperti con l’approvazione dei verbali della seduta precedente e le comunicazioni di sindaco e assessori. Milena Zanardi ha ricordato che la Biblioteca ha organizzato, per sabato 25 gennaio 2020 alle ore 17.30, una visita a una distilleria. Il sindaco Eugenio Acheron ha annunciato che l’intervento di sistemazione della Comba d’Eche è stato affidato il 31 dicembre per una spesa di 35mila euro e che i lavori di riqualificazione del borgo di Villefranche sono  stati aggiudicati  per una spesa  prevista di € 202.813,40 .

Il presidente del Consiglio Bruno Pallua ha annunciato di aver ricevuto un’interrogazione a risposta immediata. La consigliere Sonia d’Hérin ha chiesto come s’intenda procedere per l’affidamento degli alpeggi, in considerazione del fatto che l’asta è andata deserta. L’assessore Massimiliano Lale Demoz ha risposto che la questione è risolta poiché i conduttori hanno esercitato il diritto di prelazione per il sessennio 2020/2025. I canoni di locazione sono stati stabiliti in 1.520 kg di Fontina (11.370,77 euro annui) per gli alpeggi Les Planes-Cenévé e 1.901 kg (equivalenti a 14.220 euro annui) per gli alpeggi La Seyvaz-Valchourdaz.

È stata quindi data risposta all’interrogazione presentata dal Gruppo civico Quart in merito alla valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale. Il consigliere Bruno Chaussod ha chiesto quanti e quali sono i beni immobili eventualmente inutilizzati, quanti quelli concessi in esclusivo a terzi e con quali modalità di concessione o affidamento, se ve ne sono e quali a titolo gratuito, se i fruitori sono in regola con i canoni o quale sia il tasso di morosità e le iniziative assunte dal Comune per recuperare i crediti. Il sindaco ha illustrato i dati seguenti:

  • immobili inutilizzati
    • edificio di Champeille, che era stato oggetto di procedura per la vendita, nel 2015;
    • parte delle ex scuole di Ville-sur-Nus;
    • le ex scuole di Avisod, che sono utilizzate come deposito ma vi è una progettazione per un utilizzo turistico;
    • l’ex ambulatorio di Villefranche, inagibile ma ricompreso nello studio di riqualificazione del borgo;
    • arte delle ex scuole di Jançeyaz, richieste occasionalmente per lo svolgimento di riunioni da parte di consorzio e associazioni;
  • immobili concessi in uso esclusivo a terzi (tranne l’istituzione scolastica):
    • l’immobile di Villefranche in via del Ponte Vecchio dove c’è l’ufficio associazioni, che non è in uso esclusivo ma concesso per le riunioni di associazioni e attività al primo piano;
    • l’ex centro anziani di Villefranche, al piano terra, utilizzato dall’Associazione Alpini e che consente la programmazione di altre attività, per gli anziani ed i giovani;
    • Villa Pesando, dove ci sono i locali della Farmacia concessi in locazione e un locale in disponibilità alla Pro Loco;
    • l’immobile vicino alla scuola media, sede dei Vigili del fuoco volontari;
    • alcuni locali dell’auditorium sono in disponibilità al gruppo filarmonico;
    • gli alpeggi sono locati;
    • sono affittati posti auto coperti  nei parcheggi di Seran, Vollein, Eclou;
    • sono affittati alcuni terreni agricoli;

Il sindaco ha specificato che vi sono Regolamenti specifici per l’affidamento dei parcheggi e per l’utilizzo occasionale delle sale. Per la locazione della Farmacia si è proceduto con apposito bando e per gli alpeggi è stata seguita la normativa di settore.

I contratti di comodato d’uso gratuito sono i seguenti:

  • edificio Sœur Martine, in comodato d’uso all’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius, che lo ha adibito al servizio dell’Ufficio Tributi Associato e a front Office del Suel Alta Valle d’Aosta;
  • locale al primo piano dell’ex scuola di Jançeyaz, concesso  in comodato a uso abitazione;

Il sindaco ha concluso che non risultano esservi morosità nella corresponsabile dei canoni.

Il consigliere interrogante ha chiesto per quale motivo vi siano posti auto coperti concessi in locazione e altri che sono aperti e liberi. La risposta è stata che dipende dalla fonte di finanziamento dell’opera. 

Si è proceduto con la nomina del nuovo componente della Giunta comunale (Jean Paul Brulard). Il consigliere Chaussod ha sollevato l’inopportunità di nominare un assessore a pochi mesi dalla scadenza della consiliatura. Lo Statuto prevede che la Giunta sia composta di cinque assessori, ha aggiunto, ma lo Statuto potrebbe anche essere modificato, prevedendo casi eccezionali. Ha inoltre rilevato che Brulard è presidente di Commissione e il Regolamento esclude che un assessore possa anche essere presidente di Commissione. La nomina di Brulard avrà efficacia dalla data di pubblicazione della delibera, ha risposto il presidente Bruno Pallua, e poi sarà individuato un nuovo presidente di Commissione. Il sindaco ha precisato che la nomina è necessaria per la completezza della Giunta come previsto della Statuto, che è comunque prevista l’invarianza della spesa per il Comune, e che è positiva per assicurare la migliore operatività; In sede di voto, la minoranza si è astenuta.

Unadjustednonraw Thumb 801c
Jean-Paul Brulard

È stata approvata all’unanimità la convenzione con l’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius per i lavori di utilità sociale nell’anno 2020. L’assessore Silvano Hérin ha specificato che sono previste, per sei mesi, quattro squadre composte da quattro operai e un capo squadra a 35 ore settimanali ognuno. Vi è la possibilità di aggiungere un’ulteriore squadra. Gli oneri per le attrezzature saranno ripartiti a seconda del servizio reso ai singoli Comuni.

È stata infine data comunicazione della disdetta della convenzione quadro con il Comune di Saint-Christophe per l’esercizio in forma associata delle funzioni e dei servizi in ambito territoriale extracomunale. Il sindaco ha spiegato che il Comune di Saint-Christophe ha deciso in tal senso e il consigliere Chaussod ha ricordato che il gruppo aveva già manifestato la propria perplessità rispetto alla modalità di attuazione dell’associazione d’ambito.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.