fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Le delibere RaVdA del 24 gennaio 2020

Sono 11 le delibere adottate dalla Giunta della Regione autonoma Valle d’Aosta nel corso della riunione di venerdì 24 gennaio 2020.

Presidenza della Regione

L’Esecutivo ha approvato la convenzione per la proroga, sino al 28 aprile 2020, della convenzione tra l’Amministrazione regionale e l’Azienda USL della Valle d’Aosta per l’effettuazione del servizio di soccorso sanitario a mezzo elicotteri a disposizione della Protezione Civile.

Finanze, attività produttive e artigianato

Il Governo regionale ha approvato la terza graduatoria relativa al quarto avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale per una spesa complessiva di 192 mila 390 euro.

Sanità, salute e politiche sociali

Il Governo regionale ha approvato l’aggiornamento del programma regionale 2020 di bonifica sanitaria del bestiame. Ha approvato, altresì, l’aggiornamento della banca dati genetica da affidare alla gestione del servizio veterinario di Sanità Animale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta che, attraverso l’Arev, si occupa della raccolta sistematica e dell’organizzazione di campioni biologici prelevati alla nascita durante l’operazione di identificazione su tutti gli animali da inserire in anagrafe.

Il Governo regionale ha approvato l’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui documenti Linee di indirizzo nazionali sul Triage Intraospedaliero, Linee di indirizzo nazionali sull’Osservazione Breve Intensiva e Linee di indirizzo nazionali per lo sviluppo del Piano di gestione del sovraffollamento in Pronto Soccorso.
La suddivisione del triage in Pronto Soccorso sarà in 5 codici di priorità (rosso-arancione-azzurro-verde-bianco) ed è prevista la possibilità di autorizzare l’infermiere di triage alla somministrazione di alcuni farmaci, all’esecuzione di prelievi ematici e all’inizio di trattamenti, qualora queste attività siano previste da protocolli interni. Sono altresì definiti gli aspetti di continuità all’interno del percorso di cura del paziente in Pronto Soccorso e OBI (Osservazione Breve Intensiva), con l’individuazione dei limiti temporali delle prestazioni.

L’Esecutivo ha deciso di modificare, a valere dalle prescrizioni emesse dal 1° febbraio 2020, le disposizioni dell’Azienda USL della Valle d’Aosta approvate con deliberazione n. 3643 del 14 dicembre 2007, in merito alla validità delle prescrizioni non farmaceutiche, ad eccezione di quelle con classe di priorità U e B, estendendola da giorni 30 a giorni 180 dalla data di prescrizione. Tale decisione è stata presa per garantire al cittadino una maggiore flessibilità temporale per la prenotazione dei servizi ambulatoriali di specialistica, di diagnostica strumentale e di laboratorio per le prestazioni non urgenti.
La modifica rappresenta un’agevolazione per i cittadini, prevedendo una maggiore flessibilità temporale per le prenotazioni delle prestazioni non urgenti, e sostiene il servizio di assistenza primaria, evitando di appesantire l’attività ambulatoriale con pazienti che devono ripresentarsi dal proprio medico per richiedere una nuova emissione di ricette scadute.
La validità delle prescrizioni con classi di priorità (Urgente) e B (Breve) rimane invece inalterata a giorni 30.

Allegati

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.