fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Gli emendamenti di Lega, VdA Libra, Mouv’ e Restano

Martedì 28 gennaio 2020, i consiglieri di Lega Vallée d’Aoste, VdA Libra, Mouv’ e La Valle d’Aosta che cresce hanno presentato i loro emendamenti al Defr e al Bilancio 2020/22 della Regione autonoma Valle d’Aosta.

Lega Vallée d’Aoste

Sarà ripresentato l’emendamento per abbassare i primi tre scaglioni di Irpef. Sarà proposto di abbassare l’Irap sul biennio 2020/21 di un punto percentuale e di estendere sul periodo 2022 l’esenzione per le startup.

Un emendamento riguarda la valutazione dei carichi di lavoro sull’Amministrazione regionale, per capire se la potenziale riforma dell’Amministrazione sia sostenibile.

Sarà proposto di finanziare i progetti di fattibilità e messa in sicurezza di Palazzo Cogne e di programmare l’avanzo di amministrazione, chiedendo sia destinato a incrementare i fondi di rotazione sulla prima casa.

Un emendamento proporrà il potenziamento dei Lea con ulteriori 450mila euro, per dare attuazione alla mozione sui presidi agli insulinodipendenti.

Un emendamento chiederà di modificare l’attuale legge sulle politiche abitative, inserendo un principio di programmazione finanziaria sui fondi di rotazione.

Vda Libra

VdA Libra ha presentato sette emendamenti per: abolire le particolari posizioni amministrative, permettere di assistere con cure veterinarie gli animali di affezione appartenenti a persone che si trovano in situazione di disagio economica, obbliga a esperire le gare di alienazione dei beni immobili quando ci sono state almeno t4re o più manifestazioni di interesse nell’ultimo triennio, riduce gli stipendi dei sindaci e dà facoltà ai singoli Comuni di aumentare del 50% gli emolumenti con risorse proprie (dando seguito alla richiesta del Cpel), ripristino del Bon de chauffage, regolamenta l’accesso agli atti per questioni legate ai servizi sociali e agli atti degli assistenti sociali, spostamento della gestione J.-B. Festaz all’Usl e legge di riordino in materia di servizi socio-assistenziali del welfare valdostano entro 12 mesi.

Claudio Restano

Il consigliere Claudio Restano ha presentato quattro emendamenti: per dare finanziamenti all’Associazione valdostana cronometristi, per permettere agli atleti di esprimere al massimo le loro potenzialità sino ai 23 anni di età, per modificare le abilitazioni al soccorso sulle piste inserendo anche i soccorritori formati dall’Esercito, sulla disciplina delle strutture ricettive extra-alberghiere per la parte che riguarda gli ostelli della gioventù.

Mouv’

Mouv’ ha presentato quattro emendamenti: per far fronte alla carenza cronica di personale qualificato Oss, destinando 250mila euro all’organizzazione del corso di qualifica non solo riservati ai disoccupati; per destinare tre milioni annui, per tre anni, per dare corretta remunerazione agli allevatori che producono latte grazie, finanziandolo con un aumento dei sovracanoni per la produzione di energia idroelettrica; per destinare 1milione di euro in più ai gestori pubblici delle microcomunità (poiché aumentano i posti ma non le risorse); per finanziare con 500mila euro la legge per le opere pubbliche destinate alle persone con disabilità.

© 2020 All rights reserved.