fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Una conferenza sulla Open innovation

Lunedì 10 febbraio 2020, alle ore 17.45 , nella Sala Maria Ida Viglino
di Palazzo regionale, ad Aosta, si svolgerà l’Open Science Open Innovation. Ovvero, Quando la scienza diventa un modello per l’innovazione.

Henry Chesbrough, economista e scrittore statunitense, nel 2003 ha coniato l’espressione Open Innovation, riferendosi al paradigma secondo il quale le imprese devono fare ricorso a idee esterne, oltre alle interne, per arrivare ai mercati e progredire nelle loro competenze tecnologiche. È un paradigma tratto dalla Open Science, un modello prodotto dall’Europa di cui il Cern, Centro Europeo di Ricerche Nucleare con sede a Ginevra, è l’esempio più grande e importante.

Sergio Bertolucci, fisico delle particelle, direttore della Ricerca e del Calcolo Scientifico presso il CERN di Ginevra (2009-2015) e attualmente professore Ordinario all’Università di Bologna, racconterà la nascita e lo sviluppo di questo modello di innovazione tecnologica.

La conferenza si inserisce nel contesto delle XXIX Giornate di Studio sui Rivelatori: una scuola organizzata dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare in collaborazione con il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Torino e con il Cinfai, Ente nazionale di Ricerca che riunisce venti Università italiane e che opera nel campo della Fisica delle Atmosfere e delle Idrosfere Planetarie; è rivolta a studenti Post-Doc e giovani ricercatori di tutto il mondo. La scuola, da quattro anni, si svolge a Cogne nel Villaggio dei Minatori, consolidando la sua natura di winter-school.

© 2020 All rights reserved.