fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Cgil chiede una società unica per la gestione degli impianti a fune

La Filt-Cgil Valle d’Aosta prende spunto dalla posizione unanime assunta dal consiglio comunale di Gressoney-Saint-Jean in merito alla questione del mantenimento, senza interruzioni tecniche, dell’impianto di Weissmatten per esprimere una proposta di riforma del sistema di gestione degli impianti a fune.

Il sindacato dei trasporti della Cgil sostiene che è necessario che la politica valdostana investa risorse nei trasporti e sottolinea come: «La costituzione di una Società unica degli impianti a fune garantirebbe solidità e, a lungo termine, potrebbe dare risultati certi a un settore fondamentale nel panorama turistico della nostra regione». Per quanto concerne le piccole stazioni, inoltre, il sindacato ritiene siano «vitali per l’economia dei territori, perché offrono un prodotto di elevata qualità nel settore turistico, inserendolo in un progetto unico, condiviso e sinergico di sviluppo».

Cristina Marchiaro, segretario generale Filt Cgil sostiene che «La Valle d’Aosta – in un mercato in continua espansione –  si deve proporre come “una grande stazione dello sci e non solo”, innovandosi e rispondendo  alla richiesta di una clientela sempre più esigente e informata, che non vuole solo lo sci, ma anche un turismo fruibile e accessibile per tutti e per tutto l’anno».

© 2020 All rights reserved.