fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

La Giunta di Aosta ha approvato il Bilancio 2020/22

Nella seduta di venerdì 14 febbraio 2020, la Giunta ha approvato le delibere che compongono il pacchetto del Bilancio per il triennio 2020/22.

In particolare si è proceduto:

  • all’adozione dello schema di nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) per gli anni 2020 (sezione strategica) e 2020-2022 (sezione operativa) da presentare al Consiglio comunale per l’approvazione. Il documento si compone di un parte strategica, con orizzonte temporale coincidente con il mandato consiliare, che sviluppa le linee programmatiche e gli indirizzi strategici del Comune e di una parte operativa, con orizzonte temporale corrispondente al bilancio di previsione, che illustra gli obiettivi operativi suddivisi per programmi coerentemente agli indirizzi contenuti nella sezione strategica;
  • all’approvazione dello schema di bilancio di previsione finanziario 2020-2022. Il bilancio pareggia sulla cifra di 78 milioni di euro. Le spese in parte corrente sono pari a 60 milioni di euro mentre le spese per investimenti ammontano a 5,7 milioni di euro;
  • alla definizione e al costo dei servizi a domanda individuale per il 2020 finanziati da tariffe o contribuzioni ed entrate specificatamente destinate, nonché alla determinazione del relativo tasso di copertura percentuale. Il costo complessivo previsto dei servizi a domanda individuale ammonta a poco più 9 milioni e 900 mila euro, finanziati specificatamente per poco più di 6 milioni e 200 mila euro, pari a una copertura percentuale del 62,74%;
  • alla definizione delle quote contributive a carico degli utenti dei servizi a domanda individuale per l’anno 2020. I servizi a domanda individuale sono quelle attività gestite direttamente dall’ente e utilizzate a richiesta dell’utente che non siano dichiarate gratuite da leggi nazionali o regionali. Tra i principali rientrano l’uso degli impianti sportivi, i servizi per gli anziani quali assistenza domiciliare servizi residenziali e semi-residenziali, tele-soccorso e tele-assistenza, i servizi per l’infanzia (asili-nido, garderie, refezione, trasporto scolastico) e l’uso di sale nelle biblioteche comunali.

Sono stati approvati gli indirizzi per la pubblicazione di un avviso di manifestazione di interesse finalizzato alla concessione di valorizzazione per i locali del Caffè Nazionale ubicati sotto i portici del Municipio.
L’avviso esplorativo dovrà contemplare due ipotesi, la prima prioritaria rispetto alla seconda, in relazione alla quantità e qualità dei lavori per la riqualificazione e la valorizzazione dei locali richiesti al futuro gestore, in accordo ai risultati dello studio di fattibilità commissionato dall’Amministrazione comunale per la sistemazione dal punto di vista impiantistico e architettonico, e rispettando i dettami della Soprintendenza per i beni e le attività culturali.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.