fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Patteggiati 4 anni per il pedone ucciso ad Antey nell’agosto 2019

Nel tardo pomeriggio di venerdì 2 agosto 2019 un pedone è stato investito da un’auto, ad Antey-Saint-André, in località Filey, mentre attraversava la strada regionale.

Sul luogo sono intervenuti l’elisoccorso e un’ambulanza ma ogni intervento è risultato vano. Michele Di Mattia, 93enne, residente in provincia di Torino, è deceduto.

È stato investito da Giuseppe Aggio, 63enne di Antey: era alla guida della sua utilitaria quando ha urtato e trascinato il pedone per alcuni metri prima di fermarsi per soccorrerlo.

Le indagini

I Carabinieri di Breuil Cervinia, dopo la ricostruzione della dinamica del sinistro lo hanno sottoposto ad accertamento tramite etilometro. È risultato positivo con un valore di 2,16 g/l ed è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale. Il test è stato ripetuto e ha indicato un tasso di 1,93 g/l.

La ricostruzione degli inquirenti ha portato a dire che Aggio manteneva un’andatura non commisurata al tratto di strada urbana che stava percorrendo e non ha osservato la precedenza in corrispondenza dell’attraversamento pedonale aveva investito Di Mattia a tutta velocità (non sono state rilevate tracce di frenata), facendolo sbalzare di circa 32 metri e cagionandone la morte sul colpo.

La condanna

Mercoledì 19 febbraio 2020, il giudice per le indagini preliminari ha accolto, con il consenso del pubblico ministero Carlo Introvigne, la richiesta di patteggiamento a quattro anni di reclusione formulata dall’accusato.

© 2020 All rights reserved.