fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Sardine contro lo sciacallaggio mediatico sul coronavirus

Il Gruppo Sardine Valle d’Aosta prende posizione contro il terrorismo mediatico a suo parere messo in atto dai social media e dalle testate, anche valdostane, in relazione all’emergenza coronavirus.

Scrivono in una nota: «Uno dei punti programmatici del movimento delle Sardine verte su una comunicazione ed un’informazione che “si avvicini alla realtà” attraverso “messaggi fedeli ai fatti”.
L’attuale crisi emergenziale dovuta alla diffusione del “coronavirus” si sta caratterizzando, invece, per un utilizzo dei social media, ma non solo, improntato, molto spesso, ad un’alimentazione di fobie e paure anziché informazioni corrette sulla delicata situazione
».

Le Sardine si dichiarano preoccupate «di un modo di agire che non trova giustificazione se non in uno strumentale sciacallaggio mediatico fine a se stesso».

Dunque annunciano che censureranno sulle loro pagine social ogni comunicazione «volta ad alimentare, attraverso notizie false, un clima divisivo e una psicosi ingiustificata. In ciò convinti che il ritrovare quel senso di comunità che emerge nei momenti più difficili, può essere viatico per un cambiamento concreto e reale».

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.