fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

VdA Libra chiarisce sui mancati accordi con la Lega

Venerdì 28 febbraio, VdA Libra ha convocato una conferenza stampa per smentire le voci che volevano la candidatura di propri esponenti nella lista della Lega Vallée d’Aoste alle elezioni per i rinnovo del Consiglio Valle e di Roberto Cognetta quale candidato condiviso alla carica di sindaco di Aosta.

Cognetta ammette di aver proposto alla Lega di fare qualcosa insieme per impegnarsi a favore della città di Aosta. La Lega aveva risposto che, nonostante le differenze politiche, era disposta a discuterne. Ma Cognetta spiega non si è mai pensato a una sua candidatura nella lista della Lega. Bensì a due liste collegate con gli stessi candidati sindaco e vicesindaco: quella della Lega e una civica. I candidati sarebbero stati Cognetta e la segretario leghista Marialice Boldi.

In relazione alla collocazione di Stefano Ferrero, che si era detto non interessato a una candidatura nella lista della Lega per il Consiglio Valle, era stata ipotizzata una candidatura da semplice consigliere nella lista civica per il Comune di Aosta.

L’ipotesi si è bloccata con una comunicazione della Lega di un proprio cambiamento di indirizzo. «Ho preferito non chiederne la ragione», ha detto Cognetta.

La lista per le elezioni regionali di VdA Libra è quasi pronta. Sono in corso i ragionamenti sul Comune di Aosta.

La Lega non replica ma interroga

Si articola in una serie di quesiti la reazione della Lega Vallée d’Aoste alle affermazioni di Roberto Cognetta e Stefano Ferrero: «Possono dei semplici rumors giornalistici richiamare tutto questo interesse su una possibilità per le elezioni comunali che la Lega, fra le tante altre, stava lecitamente valutando?

Inoltre, nonostante la proficua collaborazione di questi anni, viene lecito chiedersi se, dopo aver egli stesso proposto alla Lega la propria candidatura a sindaco, il collega Cognetta non stia “cogliendo la palla al balzo” sfruttando così i rumors giornalistici per iniziare la propria campagna elettorale a spese della Lega. Quale sarebbe altrimenti l’obiettivo di tale dichiarazioni se non appunto l’utile politico?».

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.