fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Riunita l’Assemblea dell’Associazione nazionale Alpini

La Sezione valdostana dell’Associazione nazionale Alpini ha riunito i suoi delegati a Fénis per l’annuale Assemblea, domenica 1° marzo 2020.

I lavori sono iniziati con il saluto alla Bandiera e con l’omaggio al ricordo di tutti gli alpini andati avanti nell’ultimo anno.

Il sindaco di Fénis, Mattia Nicoletta, ha fatto gli onori di casa ringraziando gli alpini per la loro presenza e per il grande lavoro fatto in occasione della esercitazione dalla Protezione Civile, nel mese di settembre 2019. Il capogruppo Gianni Amadini, padrone di casa, ha salutato i delegati.

Accanto a lui, in prima fila la madrina Marika Vigon. Al tavolo delle autorità anche il consigliere Nazionale Marco Barmasse.

Il presidente Carlo Bionaz, nella sua relazione morale ha toccato tutte le tematiche che caratterizzano l’attività della sezione valdostana e la vita della famiglia alpina: «I nostri Gruppi sono presenti su tutto il territorio, sempre pronti a rendersi disponibili per qualsiasi tipo di aiuto sociale richiesto. La gente ha fiducia in noi e cerchiamo di ricambiare questa stima con la solidarietà di cui disponiamo Ed in questo siamo maestri».

Bionaz ha ricordato come il Mercatino di Natale abbia permesso di donare tre assegni, per un importo complessivo di 23mila euro ad altrettante associazioni bisognose.

Tre nuovi capigruppo, ai quali Bionaz ha consegnato il distintivo Ana : Franco Squindo, Gruppo di Gressoney; Attilio Ducly, Gruppo di Chamois; Gianfranco Baudone, Gruppo Beauregard

La relazione del coordinatore della Protezione Civile, Lorenzo Grange, ha messo in risalto la qualità e la dimensione nazionale della Protezione Civile valdostana.

Innumerevoli le operazioni sostenute, non ultime il montaggio di tende davanti ai Centri Traumatologici sciistici della Valle d’Aosta, nell’ambito delle misure anti coronavirus.

Le relazioni dei responsabili di giornale sezionale, fanfara e coro sono state approvate all’unanimità. Così come la relazione del Collegio dei Revisori dei Conti e il Bilancio preventivo e consuntivo.

Nelle votazioni finali per le surroghe, Ildo Brocherel è stato eletto consigliere nella 1a Comunità al posto di Luigino Costaz mentre Dino Fabiole ha preso il posto di Giulio Fenaroli nella 10° Comunità.

Infine la sostituzione del vicepresidente Aldo Follioley (non più ricandidabile) con Marino Colò, del Gruppo di Challand-Saint-Anselme.

© 2020 All rights reserved.