fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Coronavirus: la situazione in Valle d’Aoste alle ore 19.30 dell’8/3/2020

Le nuove misure di contenimento del contagio da coronavirus, in adeguamento al decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri firmato nella notte di sabato 7 marzo 2010, sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa svoltasi domenica 8 marzo 2020.

La diffusione del contagio

I casi di positività al tampone sono 14 (quattro persone ricoverata in ospedale e le altre domiciliarizzate) e 82 sono le persone in isolamento domiciliare. Si è in attesa dell’esito di altri 26 tamponi. Dall’inizio della crisi sono stati eseguiti 142 tamponi.

Numero che sono definiti gestibili e gestiti senza particolari criticità. Da lunedì 9 marzo saranno predisposti altre tre posti letto nel reparto di Terapia intensiva. Altri due saranno aggiunti nel corso della settimana.

Aumentati i posti nel Reparto malattie infettive (15: sei posti a pressione negativa e altri nove) e in pneumologia (5, nell’area dell’ex Utic).

I malati infetti nn Covid-19 andranno in altre zone dell’Ospedale, così come i malati di pneumologia.

Esami diagnostici

Tutti gli esami nelle strutture ospedaliere saranno sospesi a partire da lunedì 9 marzo. Tutto ciò che è rimandabile lo sarà, mentre saranno mantenute le operazioni salvavita.

È possibile che, a breve, siano garantite solo le urgenze chirurgiche.

Impianti di risalita

Per la giornata di domenica (ma non ve n’è stato bisogno) era stato chiesto di ridurre i carichi all’interno delle telecabine e delle funivie. Tuttavia non era una misura sostenibile dal punto di vista organizzativo ed economico in caso di grandi code. La decisione è stata di chiudere gli impianti di risalita e gli snowpark dal 9 marzo e di concludere così la stagione sciistica.

 Skyway e la parte di comprensorio di Breuil Cervinia interessata dallo sci estivo vedrà la riapertura in funzione delle future disposizioni.

Non avranno ripercussioni di fruibilità i comprensori sciistici di sci di fondo poiché non creano ammassamenti di persone che possono pregiudicare lo stato di salute dei presenti e degli addetti.

Bar e ristoranti

Una particolare raccomandazione sarà oggetto di confronto con le categorie, lunedì 9 marzo, di confronto con i gestori di bar e ristoranti. Dovranno rispettare scrupolosamente le distanze fra gli avventori e fra questi e gli addetti.

Movimenti di persone

La regolazione dei flussi di persone dalle zone rosse sarà oggetto di una nuova circolare da parte del Consiglio dei ministri.

Centro coordinamento soccorsi

Da lunedì 9 marzo sarà aperta, nella palazzina aeroportuale, la sala operativa regionale e resi operativi gli strumenti di supporto. È una macchina organizzativa attuata nelle emergenze e questa del coronavirus lo è, anche se è definita «gestibile e gestita».

Risorse economiche per l’emergenza

Saranno definite le misure economiche necessarie per far fronte all’emergenza attraverso provvedimenti normativi proposti al Consiglio Valle.

Le elezioni

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale della Valle d’Aosta saranno sicuramente rinviate rispetto alla data del 19 aprile. Si stanno valutando le date del 10 maggio (presentazione delle liste al 5 e 6 aprile) oppure se scegliere un’altra data posteriore, dopo un’interlocuzione ministeriale.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.