fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Il centro-destra vuole il commissario al coronavirus

I coordinamenti regionali di Forza Italia e di Fratelli d’Italia e il gruppo PnV-Area Civica-Front Valdôtain tornano a ribadire la necessità di nominare un commissario straordinario regionale «che possa gestire in maniera coordinata non soltanto gli aspetti sanitari ma anche e soprattutto gli aspetti più prettamente organizzativi e operativi dell’emergenza e gli aspetti legati alla comunicazione».

Una proposta che avevano avanzata l’11 marzo 2020 e che, sabato 21 marzo, è stata condivisa anche dalla Lega Vallée d’Aoste.

«L’emergenza da contagio Covid-19 sul territorio valdostano prosegue la nota delle forze di centro-destra – non può assolutamente più essere gestita in colpevole solitaria come avvenuto finora. Non possiamo più permetterlo, per i Valdostani toccati dall’epidemia, per le loro famiglie e per gli operatori sanitari».

Partiti e movimenti chiedono una campagna di tamponi a tappeto, «a cui sottoporre senza ulteriori indugi perlomeno tutti gli operatori sanitari e tutto il personale delle forze dell’ordine impegnato sul territorio, per poi passare a coloro che sono costretti a uscire di casa per lavorare nei servizi essenziali aventi contatto con il pubblico».

Per quanto riguarda le misure economiche a supporto di imprese, auspicano la predisposizione di un secondo disegno di legge regionale, «considerato che quello che verrà portato in Consiglio regionale lunedì è soltanto una goccia nel mare. Che andrà approvato per senso di responsabilità. Ma che non basta. Assolutamente non basta».

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.