fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Coronavirus: l’aiuto della Guardia di Finanza

I militari della Guardia di Finanza, oltre a collaborare ai controlli posti in essere per limitare la diffusione del virus mediante la circolazione non autorizzata delle persone e tutelare i cittadini dalle fenomenologie marcatamente fraudolente e illecite (come i ricarichi ingiustificati sui prezzi di prodotti come mascherine e igienizzanti o beni di prima necessità), in questi giorni di emergenza hanno messo in atto anche altre attività a sostegno della popolazione

Da giovedì 26 marzo 2020, per permettere agli alunni dell’Istituzione scolastica Saint-Roch di Aosta di riavere il proprio materiale didattico per proseguire gli studi da casa, più pattuglie della Guardia di Finanza del Gruppo Aosta hanno organizzato un servizio di “riconsegna” di quanto lasciato dai ragazzi sui banchi di scuola a seguito della repentina chiusura delle stesse, direttamente presso i domicili delle famiglie e in piena osservanza delle vigenti norme di sicurezza.

Le Fiamme Gialle hanno poi donato all’Azienda USL un considerevole quantitativo di materiale sanitario in dotazione alle due Stazioni del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cervinia e di Entrèves, tra cui camici in TNT, camici bianchi, calzari, visiere protettive e guanti in lattice. Il tutto è stato consegnato al personale dell’Ospedale Parini di Aosta.

Infine, il Comando Regionale Valle d’Aosta delle Fiamme Gialle, dopo aver proceduto alla sanificazione completa di tutte le caserme, ha disposto la rigorosa osservanza delle misure di sicurezza sanitaria distribuendo dispositivi di protezione individuale e liquido igienizzante a tutti i militari. È stata anche disposta la misurazione della temperatura con termometro a infrarossi a tutto il personale in servizio presso la caserma Luboz e all’utenza esterna che avesse la necessità di accedere presso i locali aperti al pubblico, principalmente per la presentazione di denunce o esposti.

© 2020 All rights reserved.