fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Coronavirus: misure economiche di Aosta per famiglie e imprese

La Giunta del Comune di Aosta, venerdì 27 marzo 2020, valutate le crescenti difficoltà che incontrano famiglie e imprese in ragione della sospensione di tutte le attività economiche considerate non essenziali, ha deliberato alcune misure iniziali di sostegno alla collettività.

Prevedono la dilazione dei termini di pagamento per una serie di adempimenti tributari:

  • per l’Imposta di soggiorno, è stato deciso il posticipo di quattro mesi della scadenza per la presentazione della dichiarazione e per il versamento dell’imposta di soggiorno riferita al primo quadrimestre 2020. Pertanto slitterà al 15 settembre 2020, in concomitanza con la scadenza del secondo quadrimestre, il termine ultimo degli adempimenti dovuti per il primo quadrimestre 2020;
  • per il Canone occupazione suolo pubblico permanente (quindi anche per i passi carrabili), è previsto il differimento al 30 giugno dei termini relativi ai versamenti previsti tra il 31 marzo ed il 30 aprile;
  • per quanto concerne il Canone occupazione suolo pubblico temporaneo, è previsto il differimento al 30 giugno dei termini relativi al versamento delle rate scadenti tra il 31 marzo e il 31 maggio. Per i soggetti che hanno già ottenuto la concessione all’occupazione temporanea , compresi coloro che hanno già effettuato il pagamento per il periodo di sospensione dell’attività disposto dalle più recenti normative, si provvederà alla rideterminazione del dovuto e ai provvedimenti/adempimenti conseguenti;
  • quanto alla dilazione dei pagamenti, il mancato pagamento dell’importo delle rate fissate ai sensi dell’art. 20 del vigente Regolamento delle entrate comunali scadenti dal 10/03/2020 al 31/05/2020 compreso, sarà inteso come dovuto a causa di forza maggiore e non costituirà, in deroga a quanto previsto dal comma 11, motivo di decadenza dal beneficio.
  • La nuova cadenza delle rate con il relativo differimento dei termini di scadenza dell’ultima rata sarà automaticamente aggiornata dagli uffici comunali.

Infine, per effetto dell’entrata in vigore del decreto legge 17 marzo n.18 sono sospesi, dall’8 marzo al 31 maggio 2020, i termini di tutte le attività di liquidazione, controllo, accertamento e riscossione e di contenzioso effettuate dal Comune in qualità di ente impositore.

Le misure adottate dalla Giunta finalizzate a fornire un supporto iniziale alle possibili situazioni di criticità collegate all’attuale stato di emergenza sanitaria, saranno eventualmente integrato e/o adeguate a eventuali mutate esigenze.

© 2020 All rights reserved.