fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Come sospendere il pagamento dei mutui

Al fine di fronteggiare e contenere gli effetti negativi sul tessuto socio-economico territoriale derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, la Regione autonoma Valle d’Aosta ha adottato, con la legge regionale n. 4/2020, prime misure straordinarie per sostenere i redditi delle famiglie e incrementare le disponibilità finanziarie delle imprese valdostane.

Tra tali misure vi è la sospensione del pagamento delle rate dei mutui stipulati alla data di entrata in vigore della legge (26 marzo 2020), erogati:

  • da Finaosta s.p.a., ai sensi delle leggi regionali elencate dalla stessa;
  • da Unicredit s.p.a., ai sensi del capo i della l.r. n. 33/73.

La sospensione ha ad oggetto le rate in scadenza dal il 1° maggio 2020 e fino al 30 aprile 2021 e consente ai mutuatari di non pagare le rate, senza sostenere maggiori interessi od oneri aggiuntivi, ferme restando le garanzie in essere. Al termine della sospensione, il pagamento delle rate di mutuo riprenderà, secondo gli importi e la periodicità originariamente previsti dal contratto, con durata del piano di ammortamento prorogata di un periodo eguale a quello della sospensione.

Per ottenere la sospensione è necessario presentare apposita richiesta entro e non oltre il 15 aprile 2020 per le rate in scadenza nel mese di maggio 2020 ed entro e non oltre il 15 maggio 2020 per le rate con scadenza successiva. Le richieste presentate dopo i suddetti termini non potranno essere accolte.

Finaosta s.p.a. invierà a tutti i propri mutuatari una comunicazione contenente il modulo da utilizzare per la richiesta di sospensione. il modulo è inoltre scaricabile dal sito di Finaosta s.p.a., ove sono descritte anche le modalità operative da seguire per l’inoltro dello stesso, che tengono conto dell’esigenza di limitare i contatti interpersonali e in tal modo contrastare il contagio e la diffusione del virus.

Per la sospensione delle rate dei mutui concessi da Unicredit s.p.a. è necessario contattare direttamente quest’ultimo istituto.

Per le imprese, resta salva la facoltà di avvalersi della sospensione di cui all’art. 56 del decreto legge n. 18/2020.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.